Cultura, società - Opinioni, ricerche -  Paolo Cendon - 10/09/2020

Metà settembre 2020

\\\

In  Bielorussia chi è contro Aleksandr Lukashenko è bastonato o martoriato, i poliziotti americani uccidono i neri, In Italia i preti ogni tanto violentano qualcuno, il PD è evanescente,

Trump è sempre più bullo e sarà rieletto, il vaccino contro il Covid ce l’avremo chissà quando, i rigurgiti fascisti da noi sono forti e crescenti, l’analfabetismo aumenta,

 i re come quello ex di Spagna rubano anche loro, i  fragili vengono ammazzati dai muscolosi, perfino qualche carabiniere è disonesto, il M5stelle è spaccato, ingenuo, rigido, evanescente,

ogni giorno una moglie in fuga viene ammazzata dal marito,  la Lega di Salvini rigurgita di ladri, la droga impera sovrana, in Italia ci sono sessanta milioni di pecore,

chi soffre molto deve uccidersi per conto suo, nessuno sa cosa fare per l’Africa,  la pornografia dilaga, Putin rende la vita difficile ai suoi nemici, 

tutti pensano solo a mangiare, i talk show in TV sono tutti uguali e pieni di primedonne, ciascuno è solo, la ‘ndrangheta allunga sempre più le mani, 

Berlusconi poveretto, quasi tutti si tatuano, qualche giudice cospira nell’ombra, i Servizi sociali per metà stentano, le donne purtroppo fanno troppo poco,

il calcio italiano fa pena, crescono quelli del tutto abbandonati, la scuola non si sa cosa succederà, i ghiacciai si sciolgono, nessuno o quasi ha un po’ di stile …