Risarcire sino in fondo le vittime,
proteggere le persone fragili, far respirare i nuovi diritti

Malpractice medica / responsabilità penale

07/02/16

"MALASANITA' E LINEE GUIDA: NON SONO NORME CAUTELARI" - Cass. pen. 4468/16 - Annalisa GASPARRE

-          Linee guida: sapere scientifico e tecnologico codificato

...

leggi tutto ›
 

02/02/16

"DECESSO POST PARTUM: MA QUAL E' LA CAUSA?" - Cass. pen. 48420/15 - Annalisa GASPARRE

- procedimento per cooperazione in omicidio colposo in ambito sanitario

...

leggi tutto ›
 

13/01/16

"SANITA': CHIAMATA AL 118 E ANEURISMA LETALE" - Cass. pen. 36674/15 - Annalisa GASPARRE

Il Tribunale di Padova li aveva condannati ma la Corte d'appello di Venezia ha riformato la sentenza con cui gli imputati erano stati ritenuti responsabili per il reato di omissione di atti d'ufficio.

Agli imputati, infermieri addetti alla centrale operativa 118, era stato contestato il reato di omissione di atti d'ufficio per non essere intervenuti tempestivamente a prestare soccorso a un paziente, che aveva chiamato il 118 lamentando dolori alla schiena, vomito, sudorazione e mancanza di respiro, soccorso che avveniva - solo dopo altre cinque chiamate - per const ...

leggi tutto ›
 

30/12/15

"REATI DEI CAMICI BIANCHI: FALSO MATERIALE PER IL CERTIFICATO MEDICO" - Cass. pen. 44874/15 - Annalisa GASPARRE

- falso materiale

- alterazione del certificato medico aggiungendo un'annotazione (anche se corrisponde a verità)

- intangibilità del documento originario

L'imputato era accusato perchè, nell'esercizio della funzione di medico, aveva alterato un certificato medico, aggiungendo una possibile diagnosi non ...

leggi tutto ›
 

12/11/15

"​DISSENSO: ​INFERMIERE RESPONSABILE SE CONTRAVVIENE LA VOLONTA' DEL PAZIENTE" - Cass. pen. 38914/15 - Annalisa GASPARRE

- ​responsabilità sanitari

- attività dell'infermiere contro la volontà del paziente

- consenso e rifiuto al trattamento sanitario

Un anziano è ricoverato in ospedale ed è necessario applicargli un catetere vescicale, tuttavia, il paziente non collabora e si r ...

leggi tutto ›
 

03/11/15

"RESPONSABILITA' EQUIPE MEDICA: OBBLIGO DI SORVEGLIANZA POST OPERATORIA" - Cass. pen. 35546/2015 - Annalisa GASPARRE

Gli imputati erano accusati di aver cagionato, per colpa medica, la morte di una paziente per le conseguenze di un'occlusione intestinale non tempestivamente diagnosticata e trattata chirurgicamente.

Gli imputati erano medici in servizio presso il reparto di chirurgia generale, il primo era primario, gli altri dirigenti. Secondo l'accusa i medici ritardavano colpevolmente l'esecuzione della TAC (con conseguente ritardata diagnosi), così procrastinando l'intervento chirurgico oltre ad aver commesso delle condotte non conformi durante l'intervento. Ulteriori profili ...

leggi tutto ›
 

28/10/15

"RESPONSABILITA' MEDICA: SEPSI POST OPERATORIA E I MEDICI SI LIMITANO ALLA TERAPIA ANTIBIOTICA" - Cass. pen. 8073/14 - A.GASPARRE

​- sespi contratta in sala operatoria degenera in una grave infezione che causa il decesso

- si rimprovera ai medici di non aver interrotto lo stato degenerativo della malattia limitandosi a trattare la complicazione post operatoria con una terapia antibiotica anziché rimuovere la protesi​

- giudizio controfattuale e condotta alternativa ...

leggi tutto ›
 

16/10/15

"RESPONSABILITA' MEDICA: IL PAZIENTE TERMINALE RIFIUTA LE CURE MA..." - Cass. pen. 17801/14 - Annalisa GASPARRE

- responsabilità penale del medico

- paziente terminale rifiuta le cure

- il medico è responsabile perchè non ha diagnosticato il linfoma

- e i limiti agli esami diagnostici?

...

leggi tutto ›
 

10/09/15

"PAZIENTE CON ANEURISMA: IL MEDICO E' RESPONSABILE DELLA MORTE?" - Cass. pen. 49797/14 - Annalisa GASPARRE

- responsabilità penale del medico

- reati omissivi

- accertare nesso di causalità


L'imputata, un medico in servizio presso una clinica privata, era accusata di omicidio colposo per il decesso di una ...

leggi tutto ›
 

09/06/15

"RIFIUTA DI VISITARE IL PAZIENTE IN P.S.: INUTILE INVOCARE I PROTOCOLLI" - Cass. pen. 45844/14 - Annalisa GASPARRE

- reati in ambito sanitario

- rifiuta di visitare un paziente: è rifiuto di atti d'ufficio

Il medico è stato condannato per il reato di rifiuto di atti d'ufficio, perché, nella sua qualità di medico di turno presso il reparto di pronto soccorso di un ospedale, aveva indebitamente rifiutato di visitare un paziente giunto in gravi condizioni a seguito di un sinistro stradale, e di redigere conseguentemente il verbale di consulenza chirurgica prodromico al suo ricovero presso il reparto di chir ...

leggi tutto ›
 

21/05/15

“RESPONSABILITA’ MEDICA: IL COMPORTAMENTO ALTERNATIVO LECITO” – Cass. pen. 14812/14 - Annalisa GASPARRE

Un uomo era stato investito da un'auto riportando multiple fratture del rachide cervicale e, dopo numerosi ricoveri, decedeva per insufficienza cardiocircolatoria terminale da polmonite.

Il GIP del Tribunale di Bergamo dichiarava non luogo a procedere nei confronti di cinque sanitari accusati di omicidio colposo per non aver immediatamente accertato l'esistenza della frattura vertebrale e di non aver effettuato quegli accertamenti che avrebbero consentito di individuare la sofferenza midollare.

Secondo il Gip non non era certo c ...

leggi tutto ›
 

16/05/15

"PAZIENTE RIFIUTA IL RICOVERO: IL MEDICO NON HA COLPA. VERSO L’ESIGENZA DEL DISSENSO INFORMATO" – Cass. pen. 4957/2014 - A. GASPARRE

- Paziente in P.S.

- Medico consiglia ricovero ed esprime dissenso alla volontà del paziente di lasciare l'ospedale

- Il paziente rifiuta e muore

L'imputato era un medico attivo presso il pronto soccorso dell'ospedale ed era accusato di omicidio colposo per aver cagionato la morte di un paziente che si era recato presso il pronto so ...

leggi tutto ›
 

04/05/15

"RESPONSABILITA' MEDICA E GIUDIZIO CONTROFATTUALE PER STABILIRE IL NESSO" - Cass. pen. 8073/14 - A.G.

- responsabilità penale medico

- nesso di causalità

- giudizio controfattuale


Due medici sono stati rinviati a giudizio con l'accusa di omicidio colposo per aver cagionato la morte di un paziente ricoverato per sottoporsi ad un interve ...

leggi tutto ›
 

26/04/15

"RESPONSABILITA' MEDICA: INFERMIERI A PROCESSO" - Cass. pen. 2192/15 - A. GASPARRE

- responsabilità del sanitario

- professione infermieristica

- è responsabile l'infermiere che somministra un farmaco a cui il paziente è allergico

 

La sentenza affronta un caso di malasanità che ha portato a una morte ingiustificata di un paziente.

La Ca ...

leggi tutto ›
 

26/04/15

"GARZA DIMENTICATA NELL'ADDOME: CONDANNATA TUTTA L'EQUIPE MEDICA" - Cass. pen. 7346/15 - A.GASPARRE

- garza dimenticata nell'addome del paziente

- condannata tutta l'équipe medica (tre medici e due infermieri)

- esclusa l'esenzione da responsabilità invocata sulla base del principio di affidamento nell'altrui attività

- esclusa la colpa lieve

 

I giudici affermano che vi è stata una violazione del dovere di diligenza e del rispetto delle regole di prudenza che impongono la verifica della presenza di materiali res ...

leggi tutto ›
 

06/03/15

"CARTELLA CLINICA: FALSO IN ATTO PUBBLICO SE L'ANNOTAZIONE NON E' TEMPESTIVA" - Cass. pen. 37314/13 - Annalisa GASPARRE

- cartella clinica

- diario dei fatti clinici in successione temporale

- integra reato di falso in atto pubblico l'annotazione 'ora per allora' sulla cartella. La falsità punibile non è solo l'informazione inveritiera ma anche quella annotata in un momento successivo senza una valida ragione.

 

...
leggi tutto ›
 

21/02/15

"CARTELLA CLINICA: DOVEROSO COMPILARLA TEMPESTIVAMENTE" - Cass. pen. 6075/15 - Annalisa GASPARRE

- cartella clinica atto pubblico

- rifiuto di atti d'ufficio

- il sanitario che non compili tempestivamente la cartella clinica è responsabile di rifiuto di atti d'ufficio


L'imputato era primario responsabile del reparto di un ospedale ...

leggi tutto ›
 

27/12/14

"MALATI: MANCA LA CERTEZZA SUL NESSO CAUSALE TRA OMISSIONE E MORTE" - Cass. pen. 49654/2014 - A. GASPARRE

Anticipiamo che presto sarà pubblicato un'opera completa di Responsabilità medica, curata dall'avv. Nicola Todeschini con la partecipazione di numerosi redattori di Persona&Danno che affronta il tema a 360°, sia i profili civilistici che quelli penalistici.

Qui offriamo, in pillola, un'altra sentenza che fa luce sul nesso causale tra l'omissione del medico e l'evento letale.

Nel caso affrontato dalla Corte di Cassazione l'imputato era un medico cui era addebitato l'aver dimesso un paziente sulla base di una diagnosi errata e ...

leggi tutto ›
 

17/09/14

"EQUIPE MEDICA: SE L'ATTIVITA' LESIVA E' PRETTAMENTE MANUALE" - Cass. pen., 5684/2014 - Annalisa GASPARRE

Se è il primario a sbagliare, l'errore non si riversa automaticamente sull'assistente per la sola sua presenza in sala operatoria.

Di contrario avviso erano stati i giudici di merito che avevano affermato che il chirurgo, nella veste di 'aiuto', aveva il dovere di dissociarsi dalla conduzione dell'intervento, facendo rilevare il proprio dissenso sul diario clinico. La decisione, così posta, in effetti, sposa l'orientamento giurisprudenziale dominante, seppure lo fa con un'affermazione apodittica e generica di responsabilità che discenderebbe dalla mera presenza ...

leggi tutto ›
 

17/09/14

"CONDOTTA NEGLIGENTE: NESSUNO SPAZIO PER LA COLPA LIEVE" - Cass. pen. 36347/2014 - Annalisa GASPARRE

Non trova cittadinanza all'interno dell'area della colpa lieve menzionata (ma non descritta) dall'art. 3 del d.l. n. 158/2012 il comportamento negligente del sanitario. La responsabilità penale è esclusa, in presenza degli altri requisiti, solo per l'ipotesi dell'imperizia, come già aveva commentato la dottrina e come già si era espressa Cassazione penale n. 11493/2013.

Nel caso in esame, il medico aveva omesso di effettuare tempestiva diagnosi di pneumotorace iperteso e di eseguire manovre terapeutiche che avrebbero salvato il paziente, condotta che veniva con ...

leggi tutto ›
 
Joomla SEO powered by JoomSEF

Associazione Persona e Danno C.F. 90107070329 | Tutti i diritti riservati © 2013-2016 - Realizzazioni Web Altavista - Web Agency | admin - Informativa Cookies

CSS Validity XHTML Validity