Risarcire sino in fondo le vittime,
proteggere le persone fragili, far respirare i nuovi diritti

Diritto, procedura, esecuzione penale / reato

30/03/15

“QUANDO IL COMANDANTE DI UNA NAVE RISPONDE DEL DECESSO DI UN PASSEGGERO” - Cass. pen. n. 9897/15 – V. MASTRONARDI

- Omicidio colposo e posizione di garanzia

- Il comandante di una nave da crociera acconsente allo sbarco di un passeggero colpito da ischemia cerebrale in un centro medico inadeguato

- Il Primo ufficiale dell’imbarcazione deve cambiare la rotta se necessario pur di salvare la vita di un passeggero a bordo

 

La vicenda presa in esame riguarda il decesso di un passeggero, colto da ischemia cerebrale, avvenuto su una nave da crociera, dura ...

leggi tutto ›
 

29/03/15

"RUBA IN CHIESA: CARCERE O INFERNO?" - Cass. pen. 7266/2015 - A.G.

Il furto in un luogo di culto è inteso come furto in abitazione. Tra i luoghi in tutto o in parte destinati a privata dimora si ricomprendono anche quei luoghi nei quali le persone si trattengono per compiere, anche in modo transitorio o contingente, atti della loro vita.

L'asportazione del denaro contenuto in una cassetta adibita a raccolta delle elemosina in un edificio di culto integra la fattispecie di furto aggravato.

 

Corte di Cassazione, sez. V Penale, sentenza 8 ottobre 2014 – 18 ...

leggi tutto ›
 

26/03/15

"TRUFFA DA INGENERATO TIMORE ED ESTORSIONE: DIFFERENZE E ANALOGIE" - Cass.Pen. 10765/15 - F.M. BERNICCHI

Si prende in esame una recentissima sentenza della Corte di Cassazione (n. 10765/2015 depositata in data 13/03/2015) relativa al tema del criterio differenziale tra il delitto di truffa aggravato dall'ingenerato timore di un pericolo immaginario e quello di estorsione

Il fatto, in breve: con sentenza in data 8.5.2009 il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Sezione distaccata di Marcianise, dichiarò P. D. responsabile di estorsione (capo A), sostituzione di persona (capo B), truffa (capo C), estorsione (capo D) e P. M. responsabile di truffa e condannò il primo alla pena di anni 6 di reclusione ed Euro 1.000,00 di mult ...

leggi tutto ›
 

18/03/15

"DIRETTORE DI BANCA E' 'DOMINUS' DEL DENARO: C'E' APPROPRIAZIONE INDEBITA". Cass. Pen. 4983/15 - F.M. BERNICCHI

Diritto penale

Reato di appropriazione indebita e truffa

La qualità di direttore di agenzia consente all'agente un'ampia e materiale disponibilità delle somme depositate in banca, rispetto alle quali, con l'attribuzione diretta o l'accreditamento al terzo egli si comporta "uti dominus" per cui si configura il reato di appropriazione indebita.

Si prende in esame una recente sentenza della Corte di Cassazione sezione seconda penale n. 4983/2015 relativa al tema dell’appropriazione indebita in rapporto e in riferimento al reato di truffa.

Il fatto, in breve: con sentenza del 21/11/2013 il Tribunal ...

leggi tutto ›
 

18/03/15

"STALKING: ANCORA SULL'AVVIO DEL PROCEDIMENTO" - CdS 1067/2014 - Annalisa GASPARRE

- atti persecutori

- ammonimento del Questore

- procedimento amministrativo

- la comunicazione di avvio del procedimento non è tassativa nel caso di procedimento volto all'ammonimento dello stalker

 

Costi ...

leggi tutto ›
 

18/03/15

“REATO OMISSIVO: MONITORAGGIO CONTINUO E MORTE DEL PAZIENTE” Cass. Pen. 10972/2015- Giulia CHIARINI

- “macro” omissione

- verificazione dell'evento lesivo

- conferma dei principi espressi nella sentenza “Franzese”

Un medico veniva condannato per aver dimesso un paziente senza disporre i necessari accertamenti cardiologici che, ove tempestivamente eseguiti, avrebbero consentito di diagnosticare la sindrome coronarica acuta a causa della quale il giorno successivo lo stesso paziente era giunto in altro ospedale in condizioni gravissime, decedendo immediatamente dopo il ricovero.

La ...

leggi tutto ›
 

15/03/15

"CUCCIOLO ABBANDONATO SUL TERRAZZO: E' REATO" - Trib. Genova, 11.11.2014 - Annalisa GASPARRE

- animali 

- cucciolo sul terrazzo, privato di contatti, legato, strattonato, sostanzialmente abbandonato

- detenzione incompatibile: è reato anche in presenza di una supposta volontà educativa

 

Il Tribunale di Genova ha condannato gli imputati per il reato di cui all'art. 727 comma 2 c.p. pe ...

leggi tutto ›
 

13/03/15

"A PROPOSITO DI AUTORICICLAGGIO" - Annalisa GASPARRE

Il reato di autoriciclaggio è stato introdotto nell'ordinamento - con un'operazione di novella legislativa - ad opera della legge n. 186/2014 contenente "Disposizioni in materia di emersione e rientro di capitali detenuti all'estero nonché per il potenziamento della lotta all'evasione fiscale. Disposizioni in materia di autoriciclaggio".

L'orizzonte di riferimento del legislatore è quello volto alla protezione e alla tutela del mercato e, quindi, di preoccupazione rispetto alle dinamiche concorrenziali che rischiano di essere alterate dalla presenza sul mercato ...

leggi tutto ›
 

09/03/15

"REATO DI MALTRATTAMENTI E ASSORBIMENTO DI ALTRE FATTISPECIE" - Cass. Pen. 5300/15 - F.M. BERNICCHI

Diritto penale

Reato di maltrattamenti e fattispecie oggettiva

Il reato di maltrattamenti, chiarisce la Corte Suprema, può assorbire alcuni reati in dipendenza dalla diversa obiettività giuridica dei reati medesimi

Si prende in esame una recentissima sentenza della Corte di Cassazione (Sezione VI penale n. 5300/2015) con la quale la Suprema Corte si occupa del reato di cui all’articolo 572 “maltrattamenti in famiglia” e, in particolare, il rapporto tra questo e i reati di estorsione, percosse, lesioni e minacce.

Il fatto, in breve:  la Corte d'appello di Catania, con sentenza del 12/11/20 ...

leggi tutto ›
 

09/03/15

“CONCORSO DI PERSONE E STUPEFACENTI : NON E’ SUFFICIENTE SAPERE” – Cass. Pen. 1859/15 - Dario Primo TRIOLO

Concorso di persone

Circolare con chi si sa detiene della droga non configura reato

La Cassazione ritiene che le dichiarazioni contraddittorie del concorrente non sono sufficienti per una condanna

 

La Corte di Cassazione torna a pronunciarsi sul rapporto tra connivenza e concorso di persone in un’ipotesi di detenzione di sostanze stupefacenti ...

leggi tutto ›
 

09/03/15

"GUARDIE ZOOFILE CONTROLLANO PESCHERIA: NON SONO PUBBLICI UFFICIALI" - Cass. pen. 34510/2008 - Annalisa GASPARRE

- reato di Rifiuto d'indicazioni sulla propria identità personale

- guardie zoofile in attività di accertamento di detenzione di aragoste

- non sono pubblici ufficiali, quindi, il reato non è integrato

 

L'imputata, titolare di una pescheria, è stata condannata per aver rifiutato di declinare ...

leggi tutto ›
 

06/03/15

"PRIMA L'UOVO O LA GALLINA? DI SICURO, LA CONDANNA" - Cass. pen. 9403/13 - Annallisa GASPARRE

- azienda avicola con deficienze igienico-sanitarie e strutturali

- ordinanza sindacale di sospensione dell'attività e di imballaggio delle uova 

- non ottemperanza all'ordine sindacale trasforma l'illecito amministrativo in illecito penale

 

Succede che un titolare di azienda avicola, azienda ...

leggi tutto ›
 

03/03/15

"LESIONI PERSONALI E LA 'QUASI FLAGRANZA': LA CASSAZIONE CHIARISCE"- Cass. Pen. 8955/15 - F.M.BERNICCHI

Diritto penale

Lesioni personali aggravate e requisito della quasi flagranza 

Non sussiste la quasi flagranza quando l'organo inquirente, per il tramite della polizia giudiziaria, viene a conoscenza del fatto di reato dal Pronto soccorso

Si prende in esame una recentissima sentenza della Corte di Cassazione (n. 8955 del Febbraio 2015 Sez. VI Penale) relative al tema del reato di lesioni personali aggravate perchè commesse dal marito ai danni della moglie.

Il fatto, in breve: Il Gip del T ...

leggi tutto ›
 
Joomla SEO powered by JoomSEF

Associazione Persona e Danno C.F. 90107070329 | Tutti i diritti riservati © 2013-2016 - Realizzazioni Web Altavista - Web Agency | admin - Informativa Cookies

CSS Validity XHTML Validity