Risarcire sino in fondo le vittime,
proteggere le persone fragili, far respirare i nuovi diritti

Diritto, procedura, esecuzione penale / reato

24/06/15

"FURTO CONSUMATO E NON TENTATO: POCHI SECONDI PER L'IMPOSSESSAMENTO" - Cass. Pen. 26461/15 - F.M. BERNICCHI

Si prende in esame una recentissima sentenza (Corte di Cassazione, sez. V Penale, sentenza 4 maggio – 23 giugno 2015, n. 26461) relativa al tema del reato di furto tentato o consumato e il perfezionamento della fattispecie delittuosa.

Il fatto, in breve: nell'Aprile 2014 la Corte di appello di N. confermava la sentenza emessa in data 13/09/2013 con la quale il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, all'esito dei giudizio abbreviato, dichiarava A.V. colpevole del reato di cui agli artt. 624 bis, 61, primo comma, n. 5), cod. pen. - così riqualificando l'originaria imputazione di rapina - e del reato di lesioni.

L ...

leggi tutto ›
 

15/06/15

"STALKING O VIOLENZA PRIVATA" - Cass. pen. 20968/15 - Annalisa GASPARRE

Quale differenza tra stalking e violenza privata? Il secondo delitto si differenzia dal primo in quanto non è sufficiente ad integrarlo l'aver procurato uno stato di ansia e di timore per l'incolumità della vittima, ma è necessario - quale elemento specializzante - che vi sia lo scopo di costringere a fare, tollerare od omettere qualcosa, impedendo la libera determinazione della persona offesa con una condotta immediatamente produttiva di una situazione idonea ad incidere sulla sua libertà psichica.

Nel caso esaminato dalla Cassazione, la Corte territoriale ave ...

leggi tutto ›
 

11/06/15

"OMICIDIO E LESIONI 'STRADALI' IL SENATO APPROVA IL TESTO DI LEGGE" - DDL 10/06/2015 - F.M. BERNICCHI

Riportiamo, in allegato, il testo licenziato oggi dal Senato della Repubblica che introduce le fattispecie di reato di "omicidio stradale" e "lesioni stradali" punendo chi commette il fatto alla guida di un veicolo a motore trovandosi in stato di ebrezza (specificatamente quantificato) o sotto l'uso di sostanze stupefacenti.

Previste specifiche attenuanti e aggravanti che possono portare la pena massima ai 18 anni di reclusione.

leggi tutto ›
 

10/06/15

"TELEFONARE AI PREFETTI D'ITALIA PER FARSI SENTIRE? UNA FOLLIA" - Annalisa GASPARRE

Leggo la provocazione (?) lanciata da qualche esponente politico e relativa all'invito a telefonare ai Prefetti italiani. Letteralmente "I prefetti cercano casa per migliaia di clandestini? Facciamogli sentire cosa ne pensiamo".

Si "facciamoGLI", letteralmente. E vabbè.

Quello che non va bene è l'istigazione a procurare disagi agli uffici delle Prefetture. Questa non è democrazia, è delirio. Strano che talvolta le forze dell'ordine siano evocate e talaltra siano assillate. Le forze dell'ordine hanno doveri, non sono immagine ...

leggi tutto ›
 

10/06/15

"SUL DISCRIMINE TRA RAPINA ED ESERCIZIO ARBITRARIO DELLE PROPRIE RAGIONI" - Cass. pen. 23678/2015 - Filippo LOMBARDI

Cass. pen., sez. VI, 3 giugno 2015 (ud. 1 aprile 2015), n. 23678

Rapina - Esercizio arbitrario delle proprie ragioni - Criterio distintivo - Elemento soggettivo - Attuare un preteso diritto - Possibilità di adire le vie giudiziali - Soggetto passivo effettivo debitore - Capacità intimidatoria della condotta.


Con la sentenza n. ...

leggi tutto ›
 

09/06/15

"COPPIE: IO PADRONE, TU SOTTOMESSA" - Cass. pen. 24322/15 - Annalisa GASPARRE

Una donna era vittima di un uomo che la voleva totalmente sottomessa e che è stato condannato per atti persecutori e per tentata violenza privata.

L'uomo aveva affermato di essere padrone della vita della donna che doveva sottostare alla sua volontà. Ciò esprimeva senza dubbio la volontà di una costante prevaricazione della donna.

La vittima era stata anche spinta a ritirare la denuncia presentata; tuttavia, anche questa condotta agita dall'uomo costituiva un reato, cioè la tentata violenza privata. In particolare, secondo ...

leggi tutto ›
 

05/06/15

“REATO OMISSIVO E IUS TECNICO” – Luigi TRISOLINO

-Il diritto penale quale “extrema ratio” del sistema giuridico

-La fenomenica del reale e la forma omissiva di manifestazione del reato

-Il reato di omissione dinanzi alla legalità formale e alla legalità sostanziale del sistema penale

 

Il dir ...

leggi tutto ›
 

05/06/15

"ABUSO EDILIZIO: SE L'OPERA NON VIENE DEMOLITA IL COMUNE NE DIVENTA PROPRIETARIO" - Cass. pen. 17134/15 - A. GASPARRE

- abuso edilizio

- ordine di demolizione

- l'opera abusiva che non viene demolita entra nel patrimonio comunale

Un Comune aveva emesso un'ordinanza di demolizione di un'opera abusiva, quale condizione per la sospensione condizionale della pena, come ordinato dal giudice che aveva condannato il responsabile per abuso edilizio. L'ordin ...

leggi tutto ›
 
Joomla SEO powered by JoomSEF

Cosa stai cercando?

Inserisci una parola per cercare i risultati che ti interessano.

Iscriviti per il 2016 a

iscriviti-persona-e-danno

 

Diventa un nostro associato

iscriviti ora 

Associazione Persona e Danno C.F. 90107070329 | Tutti i diritti riservati © 2013-2016 - Realizzazioni Web Altavista - Web Agency | admin - Informativa Cookies

CSS Validity XHTML Validity
exsigma