Risarcire sino in fondo le vittime,
proteggere le persone fragili, far respirare i nuovi diritti

Diritto, procedura, esecuzione penale / reato

30/10/15

"ABUSO D'UFFICIO, IN MERITO AL VANTAGGIO INDEBITO" - Cass. pen. 38738/15 - Annalisa GASPARRE

- abuso d'ufficio

- vantaggio patrimoniale: anche quando è volto ad accrescere una situazione giuridica soggettiva.

Gli imputati erano accusati di aver rilasciato un foglio di guida temporaneo ad un soggetto, con conseguente restituzione del mezzo. Di qui il procedimento per abuso d'ufficio che si era concluso - con sentenza di non luogo a procedere - per l'insussistenza dell'elemento dell'ingiusto vantaggio patrimoniale.

La ...

leggi tutto ›
 

25/10/15

"DIFFAMAZIONE: TEMPUS COMMISSI DELICTI" - Cass. pen. 38099/15 - A. GASPARRE

- diffamazione: quando si consuma il reato?

- querela tempestiva?

- la diffamazione è reato di evento e si consuma nel momento e nel luogo in cui i terzi percepiscono l'espressione

I termini per proporre querela sono direttamente connessi al momento di consumazione del delitto.

...
leggi tutto ›
 

23/10/15

"ESTORSIONE O ESERCIZIO ARBITRARIO DELLE PROPRIE RAGIONI?" - Cass. pen. 40918/15 - A.GASPARRE

- tentata estorsione aggravata -> titolo per la misura cautelare della custodia in carcere

- esercizio arbitrario delle proprie ragioni no

Secondo un approccio ermeneutico la distinzione tra il reato di estorsione e quello di esercizio arbitrario delle proprie ragioni si fonderebbe sull'elemento intenzionale: nell'estorsione il fine è conseguire un profitto ingiusto, nella consapevolezza che quanto prete ...

leggi tutto ›
 

23/10/15

"CANE ANNEGATO IN UNA CISTERNA D'ACQUA: CONDOTTA IDONEA ALL'AVVELENAMENTO DELLE ACQUE" - Cass. pen. 8601/15 - Annalisa GASPARRE

- rapina aggravata, lesioni personali, uccisione di animali e tentato avvelenamento di acque

- condanna

- abbandonare una carcassa in una cisterna d'acqua è condotta idonea a causare patologie

Quanto al reato di avvelenamento di acque destinate all'alimentazione, la Suprema Corte precisa che è corretto qu ...

leggi tutto ›
 

22/10/15

"INDUZIONE INDEBITA: DEFINIZIONE 'ALTERNATIVA' DI PENDENZE SANZIONATORIE" - Cass. pen. 39434/15 - A. GASPARRE

- induzione indebita

- comportamento dell'indotto e del pubblico ufficiale

E' responsabile del delitto di induzione indebita a dare o promettere utilità anche la persona "offesa" che agisca per ottenere un'utilità altrimenti non raggiungibile. L'attività induttiva del pubblico ufficiale è quella di chi abusando del potere o della qualità, attraverso le forme più varie di attività persuasiva, di sug ...

leggi tutto ›
 

12/10/15

"BOMBOLETTA SPRAY AL PEPERONCINO: E' UN'ARMA?" - Cass. pen. 3116/2012 - A. GASPARRE

Una bomboletta contenente spray urticante a base di peperoncino non può essere ricompresa nella nozione di armi di cui è vietato il porto mentre vi rientra se contiene gas lacrimogeni o gel paralizzanti.

Un Regolamento del Ministero dell'Interno ha definito quali caratteristiche tecniche devono possedere gli strumenti di autodifesa che nebulizzano il principio attivo naturale per escludere l'attitudine a recare offesa alla persona.

 

SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE I PENALE

...
leggi tutto ›
 

12/10/15

“MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA E MOBBING: IL RAPPORTO TRA IL DIRETTORE MEDICO ED IL SOTTOPOSTO” – Cass. Pen. 40320/2015 - Giulia CHIARINI

- Relazione tra l’art. 572 c.p. ed il  “mobbing”

- Descrizione del requisito della “para-familiarità”

- Applicabilità dell’art. 97 Cost. in caso di abuso d’ufficio

 

Il Giudice dell'Udienza Preliminare del Tribunale di Varese dichiarava, ai sensi dell'art. 425 c.p.p., il non luogo a procedere nei confronti dell’imputato per insussistenza dei fatti di abuso di ufficio e maltrattamenti nei confronti di familiari e conviventi.

I fatti contestati all’imputato eran ...

leggi tutto ›
 

07/10/15

"STALKING: ANCORA SULL'AMMONIMENTO E SUI RISCHI DI ANNULLAMENTO" - TAR Lazio, 12.2.15 - Annalisa GASPARRE

- ammonimento Questore per stalking

- difetto di istruttoria

- annullamento

L'ammonimento era stato richiesto dall'ex coniuge.

Avverso il provvedimento del Questore l'ammonito proponeva ricorso contestandone la legittimità davanti al TAR.

...
leggi tutto ›
 

03/10/15

"IL DISEGNO CRIMINOSO NEL REATO CONTINUATO" - Filippo BISANTI

Il disegno criminoso nel reato continuato: alla ricerca della “unicità” tra dicta giurisprudenziali e dubbi non sopiti - Filippo BISANTI*

 

1. Premessa. 2. Il reato continuato: una visione d’insieme. 3. L’unicità del disegno criminoso in dottrina e giurisprudenza. 4. Ipotesi di cambiamento nell’accertamento del medesimo disegno criminoso. 5. Riflessioni conclusive.

 

1. Premessa.

Il reato continuato è dis ...

leggi tutto ›
 
Joomla SEO powered by JoomSEF

Associazione Persona e Danno C.F. 90107070329 | Tutti i diritti riservati © 2013-2016 - Realizzazioni Web Altavista - Web Agency | admin - Informativa Cookies

CSS Validity XHTML Validity