Risarcire sino in fondo le vittime,
proteggere le persone fragili, far respirare i nuovi diritti

/ reato

19/05/17

Legittima difesa: una proposta di legge controversa e pasticciata - Paolo Pittaro

Il 4 maggio scorso la Camera ha approvato una proposta di legge che modifica le norme sulla legittima difesa. Tale novum ha immediatamente suscitato polemiche non solo fra le forze politiche, ma anche una forte reazione nell'opinione pubblica, evidenziata dai vari interventi dei media. Su un punto, peraltro, ove si prevede la reazione all'aggressione nelle ore notturne, la critica è stata corale, pungente e perfino sarcastica, dando vita a gag e vignette sul tema.

Al di là di tale pittoresco contesto, vediamo di fare chiarezza su tale basilare istituto da un punto di vista strettamente giuridico, ma non scevro di valuta ...

leggi tutto ›
 

17/05/17

Postino morsicato dal cane: quando il cartello “attenti al cane” non basta – Cass. pen. 17133/17 – Annalisa Gasparre

La sentenza di assoluzione per lesioni colpose in danno per il morso di un cane in danno di un postino è da rivedere. S ...

leggi tutto ›
 

11/05/17

Bastona i cani per educarli? Patteggia la pena per maltrattamenti – Trib. Perugia, 18-1-17 – Annalisa Gasparre

Ha patteggiato la pena l’imputato accusato di avere, con più azioni esecutive del medesimo dis ...

leggi tutto ›
 

11/05/17

Zero tolleranza per i bambini vivaci, condannata la titolare dell’asilo – Cass. pen. 21923/17 – A.G.

È stata condannata ad una pena pecuniaria la titolare della struttura ospitante un asilo e una scuola materna per i rumori percepiti dalle famiglie della zona sia durante il giorno che la notte. La struttura infatti ospitava ...

leggi tutto ›
 

01/05/17

Stalking: minacce di rapimento e di incendio – Cass. pen. 18646/17 – Annalisa Gasparre

La Corte di cassazione, in occasione di un ricorso avverso una sente ...

leggi tutto ›
   

21/04/17

Violenza sessuale e termine per proporre querela - Cass. Pen. 18838/17 - Francesco M. Bernicchi

Si prende in esame una recentissima sentenza della Corte di Cassazione (sez. III Penale, sentenza 20 gennaio – 19 aprile 2017, n. 18838) relativa al tema del reato di violenza sessuale e dello spirare del termine per esporre formale querela.

Il fatto, in breve: la Corte d’appello di Firenze, nel Febbraio 2016 confermava la sentenza del Tribunale di Prato con la quale M.F. era stato condannato in relazione al reato di cui agli artt. 81 comma 2, 609-bis, 61 n. 11 cod.pen. per aver costretto con violenza e minaccia, la sua dipendente S.I. , a subire, quando si trovava sul luogo di lavoro, atti sessuali plurimi. ...

leggi tutto ›
 

14/04/17

Molestie o stalking: la parola alla Corte di cassazione – Cass. pen. 16205/17 – Annalisa Gasparre

A seguito di giudizio abbreviato, l’imputato era stato condannato ...

leggi tutto ›
 

09/04/17

Prendere a calci un cane sgradito non è atto necessitato né tenue – Trib. Cagliari 13.7.2016 – Annalisa Gasparre

Un uomo era imputato di maltrattamento di animali perché, per crudeltà e senza necessità, cagionava lesioni ad un cane, colpendolo con un violento ...

leggi tutto ›
 

02/04/17

Mago “guaritore” condannato per truffa aggravata – Cass. pen. 11114/17 – Annalisa Gasparre

Un uomo si presentava come mago, vantando altresì di avere la capac ...

leggi tutto ›
 

26/03/17

Marito ossessivo pedina la (quasi) ex moglie – Cass. pen. 8362/17 – Annalisa Gasparre

I coniugi avevano avviato le pratiche per la separazione ma il marito poneva in essere comportamenti ossessivi che arrivavano a minacce di morte della ex moglie. Per i giud ...

leggi tutto ›
   

15/03/17

Lesioni personali e scriminante del "rischio consentito" sportivo - Cass. Pen. 11991/2017 - F.M. Bernicchi

Si prende in esame una recentissima sentenza della Corte di Cassazione (sez. V Penale, sentenza 28 novembre 2016 – 13 marzo 2017, n. 11991) relativa alla scriminante del rischio consentito in ambito sportivo e il reato di lesioni personali.

Il fatto, in breve: la Corte d’Appello di Caltanissetta riformava, parzialmente, la decisione di primo grado che aveva condannato gli imputati assumendo che il reato di lesioni non era stato contestato a tutti, ma solo a uno di loro e, per il resto, confermava le disposizione per i delitti di lesioni personali cagionati alle due vittime durante una partita di calcio.

Contro ...

leggi tutto ›
 

09/03/17

Cane morto in auto sotto al sole: manca l’elemento soggettivo del dolo - Trib. Perugia, 20.9.2016 – Annalisa Gasparre

L’uccisione di animali è punita solo a titolo di dolo che, ad avviso del Tribunale di Perugia, non sussiste nel caso di cani lasci ...

leggi tutto ›
 

22/02/17

Animali: videoriprese come prova – Cass. pen. 46156/16 – Annalisa Gasparre

Le videoriprese sono documenti acquisibili in giudizio

...

leggi tutto ›
 

15/02/17

Estorsione in famiglia: al diniego di denaro il marito la schiaffeggia – Cass. pen. 2458/17 – A.G.

Vera e propria estorsione quella con cui l’uomo, tossicodipendente, di fronte al diniego di denaro opposto dalla moglie, la schiaffeggiava per “convincerla” ad elargire quanto richiesto.

...
leggi tutto ›
 

09/02/17

Amministratore di un’azienda agricola condannato per “abbandono” di animali – Trib. Campobasso, 4.4.2016, Dr. Scarlato – Annalisa Gasparre

L’imputato, amministratore unico di un’azienda agricola, è stato condannato per detenzione di 33 animali in condizioni incompatibili con la loro ...

leggi tutto ›
 

28/01/17

Attività venatoria: tra i mezzi vietati vi è anche il visore notturno – Cass. pen. 48459/15 – Annalisa Gasparre

Due uomini sono stati condannati perché in concorso tra loro ed in esecuzione del medesimo disegno criminoso, essendo uno dei due titolare di licenza di caccia, esercitavano l’attività venatoria agli ungulati in periodo di divieto generale e con mezzo vietato consistito nel visore notturno montato stabilmente alla carabina e diretto all’individuazione degli animali al buio.

...
leggi tutto ›
 

21/01/17

Minaccia a sfondo razziale – Cass. pen. 23592/16 – Annalisa Gasparre

Un cittadino, fondatore di un’associazione contro la realizzazione di una moschea, è stato condannato per avere minacciato una donna musulmana di farle portare via i figli, ...

leggi tutto ›
 

20/01/17

Violenza sessuale: l'aggravante dell'abuso dei poteri inerenti alla qualità di ministro di un culto - Cass. pen. 1949/17 - Carol Comand

In una recente pronuncia della Corte di legittimità si è ribadita la compatibilità dell'aggravante di cui all'art. 61 n. 9 cod. pen. con il reato di violenza sessuale.

In particolare, richiamate altresì alcune risalenti pronunce e considerata una nozione di “ministero sacerdotale” nel contesto della moderna dottrina della chiesa cattolica, si è ritenuto doversi affermare il seguente principio di diritto: “nei reati sessuali, è configurabile l'aggravante dell'abuso dei poteri o della violazione dei doveri inerenti alla qualità di ministro del culto cattolico, non solo quando il reato si ...

leggi tutto ›
 
Joomla SEO powered by JoomSEF

Cosa stai cercando?

Inserisci una parola per cercare i risultati che ti interessano.

Iscriviti per il 2016 a

iscriviti-persona-e-danno

 

Diventa un nostro associato

iscriviti ora 

Associazione Persona e Danno C.F. 90107070329 | Tutti i diritti riservati © 2013-2016 - Realizzazioni Web Altavista - Web Agency | admin - Informativa Cookies

CSS Validity XHTML Validity
exsigma