Legislazione e Giurisprudenza, Professionista -  Bernicchi Francesco Maria - 2014-04-11

ABOGADO IN SPAGNA PER ESERCITARE LA PROFESSIONE IN ITALIA: NON E' ABUSO DEL DIRITTO - Avv. Gen. Corte Giustizia UE - FmB

Si riportano, in allegato il testo integrale, le conclusioni dell'Avvocato Generale presso la Corte di Giustizia Europea in merito all'iscrizione da parte di Abogados spagnoli nell'albo speciale degli Avvocati Stabiliti negli Ordini professionali italiani.

Si riportano, per brevità, le sole conclusioni:

"1) L"articolo 3 della direttiva 98/5/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 febbraio 1998, volta a facilitare l"esercizio permanente della professione di avvocato in uno Stato membro diverso da quello in cui è stata acquistata la qualifica osta alla prassi di uno Stato membro di rifiutare, con la motivazione dell"abuso del diritto, l"iscrizione all"albo degli avvocati, nella sezione speciale riservata agli avvocati che hanno ottenuto la qualifica all"estero, di cittadini di tale Stato membro che, poco dopo aver ottenuto il titolo professionale in un altro Stato membro, ritornino nello Stato membro precedente.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati