Legislazione e Giurisprudenza, Danno morale -  Fabbricatore Alfonso - 2014-11-19

ACQUISTI REGOLARMENTE EFFETTUATI E DANNO MORALE - Cass. civ. 24198/14 - A. FABBRICATORE

Cass., sez. III civ., 7 luglio – 13 novembre 2014, n. 24198, Pres. Segreto – Rel. Rossetti

In tema di danno morale deve essere risarcita la sofferenza interiore e l"offesa alla dignità umana qualora, ad esempio, venga ingiustamente contestato ad un avventore di un centro commerciale di aver portato via della merce senza averne pagato il prezzo.

Il caso affrontato dalla S.C. vede come protagonista un anziano signore che, dopo aver effettuato regolarmente alcuni acquisti all"interno di un esercizio commerciale di cui era tra l"altro assiduo frequentatore, veniva rincorso ed accusato di non aver pagato il corrispettivo.

L"anziano era quindi costretto a tornare all"interno dell"esercizio, accompagnato dai commessi che si erano prontamente lanciati al suo  "inseguimento", per dare la prova della regolarità dei propri acquisti esibendo il relativo scontrino, il tutto al cospetto degli altri avventori del centro commerciale.

Per questi motivi il signore chiedeva venisse condannata al risarcimento del danno morale la società che gestiva l"esercizio commerciale.

I giudici di legittimità, confermando la sentenza del tribunale di Genova, condannano la società ricorrente al risarcimento del danno non patrimoniale lamentato dall"attore.

Di seguito il testo integrale della pronuncia.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati