Legislazione e Giurisprudenza, Filiazione, potestà, tutela -  Mazzotta Valeria - 2015-03-23

ADESSO I FIGLI SONO DAVVERO TUTTI UGUALI - DPR del 30/1/2015 n. 26/2015 -V. MAZZOTTA

Figli nati fuori dal matrimonio e figli nati da genitori coniugati.

Cade ogni distinzione legislativa, anche lessicale. Oggi i figli, anche in Italia, sono davvero tutti uguali

Scompare ogni distinzione tra figli nati all"interno del matrimonio e figli nati fuori: è stato infatti pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, serie generale n. 62 del 16 marzo 2015 il decreto del Presidente della Repubblica 30 gennaio 2015, n. 26 recante attuazione dell"art. 5, comma, 1, l. n. 219/2012, in materia di riconoscimento dei figli naturali. Il provvedimento entrarà in vigore il 31 marzo 2015.

Tale regolamento apporta delle modifiche al decreto del Presidente della Repubblica n. 396/2000 (regolamento per la revisione e la semplificazione dell"ordinamento di stato civile) sostituendo la parola "naturali" con le parole "nati fuori dal matrimonio".

Può dirsi completata la riforma iniziata con la l. 219/2012 e continuata con il d. lgs. 154/2013: nessuna discriminazione, neppure lessicale, esiste oggi nel nostro ordinamento tra i figli nati da genitori coniugati e quelli nati nell"ambito di una convivenza. I figli, insomma, sono davvero divenuti, "tutti uguali".



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati