Legislazione e Giurisprudenza, Beneficiario, poteri, diritti -  Mottola Maria Rita - 2014-05-16

ADS: SEPARAZIONE DECIDE GT, Trib. Milano 19.2.14 - Maria Rita MOTTOLA

La decisione in commento, seguendo alcune decisioni di merito, conferma il diritto del beneficiato di AdS di poter decidere se iniziare un'azione di separazione dal coniuge. Tale diritto personalissimo può essere esercitato dall'amministrato perché non esiste alcuna limitazione esplicitamente prevista dalle norme regolamentatrici dell'istituto.

Il Tribunale di Milano ribadisce che l'amministratore di sostegno potrebbe attivarsi per promuore l'azione nell'ambito dei suoi doveri e in particolare della necessaria cura degli interessi non patrimoniali del beneficiato, ma non può prescindere da una valutazione sottoposta al vaglio del giudice tutelare che dovrà accertare sia la volontà dell'assistito sia se l'azioebn stessa risponsa al miglior interesse del soggetto fragile.

Il Tribunale afferma che tale visione dell'istituto consente di adeguarlo alla convenzione Convenzione sui diritti delle persone con disabilità, fatta a New York il 13 dicembre 2006, e ratificata dall'Italia per effetto degli artt. 1 e 2 della legge 3 marzo 2009 n. 18.

In effetti si legge all'art. 12 di detta convenzione: Gli Stati devono assicurare che le misure relative all'esercizio della capacità giuridica rispettino i diritti, la volontà e le preferenze della persona, che siano scevre da ogni conflitto di interesse e da ogni influenza indebita, che siano proporzionate e adatte alle condizioni della persona.

La deicsione conclude anche sulla non necssità dell'assistenza dell'amministratore potendo il GT riconoscere al beneficiato la facoltà di procedere con la separazione da solo. Certo le difficoltà in una simile situazione sono molto e non solo pratiche (scelta dell'avvocato, ricerca dell'accordo, decisioni circa le clausole dell'accordo, rinuncia a diritti o pretesa di altri) investendo anche la parte emotiva del beneficiato che forse inducono a un attento esame e a valutare non negativo il supporto e l'ausilio di un amministratore.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati