Legislazione e Giurisprudenza, Separazione, divorzio -  Mazzotta Valeria - 2014-09-12

AFFIDO ESCLUSIVO AL PADRE SE C'E' UN RAPPORTO AFFETTIVO STRETTO - CASS. ord. 19181/2014 - Valeria MAZZOTTA

Il minore può essere affidato al padre in via esclusiva se è con lui che esiste un rapporto affettivo più stretto rispetto alla madre. Tanto più se con la madre la relazione è particolarmente conflittuale.

Con l"ordinanza  n. 19181 depositata l"11 settembre 2014 dalla sesta sezione civile, la Cassazione conferma l"affidamento esclusivo di una minore  al padre. Decisione non comune, sia perché la regola è quella dell"affidamento condiviso a entrambi i genitori, sia perché, allorquando venga disposto l"affido a un solo genitore, normalmente è la madre ad essere prescelta.

La legge, infatti, prevede agli art. 155 e 155 bis c.c. che l"affidamento sia condiviso, e che a tale regola possa derogarsi  quando l"affidamento all"altro sia contrario all"interesse del minore.

La deroga opera pertanto solo nell"ipotesi in cui l"affidamento condiviso risulti pregiudizievole per l'interesse del minore; il Giudice dovrà  dare specifica motivazione, ad esempio, dell'inidoneità educativa o delle carenze manifestate dall'altro genitore, al fine di garantire una crescita equilibrata ed un regolare processo di socializzazione per il figlio. Per opinione giurisprudenziale prevalente , non è preclusiva dell"affidamento a entrambi i genitori la conflittualità tra i medesimi esistenti, ancorchè elevata.

Nel caso di specie, il CTU aveva riscontrato l"esistenza di un rapporto stretto e fiducioso della bambina con il padre, mentre con la madre la relazione era assai problematica. Per tali ragioni era stato disposto l"affidamento esclusivo al primo. La richiesta paterna di conservare presso di sé il passaporto della minore stante il pericolo che la madre lo portasse con sé all"estero (come da intenzione documentata da relazioni dei carabinieri), viene tuttavia rigettata, essendo stato disposto un regime controllato dei periodi d"espatrio della minore (nella specie, viene vietato l'espatrio della minore in tutti i periodi dell"anno tranne in quello estivo, ma con il consenso del padre, che potrebbe essere superato soltanto da una autorizzazione del giudice tutelare).



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati