Legislazione e Giurisprudenza, Libertà costituzionali -  Bernicchi Francesco Maria - 2015-04-08

ALLA DIAZ FU TORTURA, LA CORTE EUROPEA CONDANNA L'ITALIA - Cestaro c. Italia - F.M.BERNICCHI

Il sito istituzione della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo (http://www.echr.coe.int/) riporta in home page un commento sintetico, ma bene evidenziato del caso Cestaro vs Italia.

In particolare, la Corte di Strasburgo, rendendo giustizia alle vittime di inutili pestaggi, ha constatato che vi era stata una violazione della Convenzione a causa di atti di tortura subite dal ricorrente e della legislazione penale italiana, che era inadeguata per la punizione di tali atti e non prevede un deterrente efficace contro la loro ripetizione. In Italia, infatti, manca il reato di tortura.Il caso riguardava fatti avvenuti alla fine del vertice del G8 a Genova nel luglio 2001, in una scuola messa a disposizione delle autorità per l'utilizzo da parte dei dimostranti. Gli atti di violenza hanno avuto luogo dopo che una squadra antisommossa della polizia ha preso d'assalto l'edificio per effettuare una ricerca.Si riporta il testo integrale del provvedimento in lingua francese.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati