Legislazione e Giurisprudenza, Generalità, varie -  Santuari Alceste - 2015-03-15

ANCORA SUGLI ADEMPIMENTI DEGLI ENTI LOCALI IN MATERIA DI PARTECIPATE – Alceste SANTUARI

Gli enti locali sono tenuti ad adempiere ad una serie di obblighi in materia di società partecipate, tra cui si ricorda la soppressione delle società in cui il Cda supera il numero dei dipendenti

Tra questi essi devono inviare alcune informazioni al Ministero dell"Economia

Con apposito decreto del 25 gennaio u.s., il Ministero ha identificato le suddette informazioni

In esecuzione ed attuazione dell"art. 17, comma 4, d.l. 24.6.2014, n. 90, convertito in l. 11.8.2014, n. 114, con decreto 25 gennaio 2015 (pubblicato in G.U. n. 57 del 10 marzo 2015), il Ministero dell"Economia e delle Finanze di concerto con il ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione ha definito le informazioni da trasmettere al Dip.to del Tesoro relativamente alle partecipazioni detenute dalle Amministrazioni pubbliche e ha disciplinato le modalità tecniche di comunicazione, acquisizione e fruizione dei dati.

Chi è tenuto all"obbligo di comunicazione?

Sono tenute alla comunicazione delle informazioni (vedi punto successivo) le P.A. di cui all"art. 1, comma 2, d.lgs. 165/2001 e quelle individuate dall"Istat ai sensi dell"art. 1, l. 196/2009.

A quali soggetti si riferiscono le informazioni che la P.A. deve trasmettere?

Ciascuna P.A. deve inviare le comunicazioni relative ad ogni società o ente di diritto pubblico o di diritto privato, partecipato direttamente o indirettamente, o in cui essa nomina propri rappresentanti anche senza detenere quote di partecipazioni.

Di che informazioni si tratta?

Si tratta delle informazioni relative:

  1. all"entità della partecipazione;
  2. all"anagrafica;
  3. al settore di attività svolta;
  4. al bilancio di esercizio;
  5. alle funzioni svolte nei confronti della P.A. e alle attività affidate;
  6. gli oneri a qualunque titolo gravanti sul bilancio dell"Amministrazione;
  7. ai rappresentanti dell"Amministrazione negli organi di governo;
  8. alla carica rivestita e al trattamento economico percepito;
  9. al costo del personale, comunque utilizzato.

Come vengono acquisiti i dati trasmessi?

Le informazioni devono essere trasmesse ogni anno attraverso il sistema informatico organizzato dal Dip.to del Tesoro in applicazione dell"art. 2, comma 222, l. 191/2009. Il decreto, al fine di favorire il processo di razionalizzazione delle informazioni raccolte, stabilisce che, "ove possibile", le informazioni in oggetto devono essere acquisite da banche dati esistenti. Le informazioni, i termini e le modalità operative di trasmissione saranno definiti annualmente e comunicati ai soggetti tenuti ad adempiere attraverso il sistema informatico di cui sopra e pubblicati sul sito istituzionale del Dip.to del Tesoro.

Come ribadito in altri contributi pubblicati su questo sito, tra gli adempimenti cui sono tenuti gli enti locali rientra anche il piano di razionalizzazione delle società partecipate. Esso contempla – secondo una precisa indicazione del c.d. "Piano Cottarelli" – la necessità per gli enti locali di procedere alla soppressione di quelle società partecipate i cui membri del consiglio di amministrazione siano in numero superiore al numero dei dipendenti (cfr. art. 1, comma 611, legge di Stabilità 2015). Preme evidenziare che trattasi di una ricognizione essenziale, atteso che il relativo inadempimento potrebbe causare forme di responsabilità contabile per danno erariale.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati