Amministrazione di sostegno - Amministrazione di sostegno -  Redazione P&D - 21/11/2018

Ads: art. 411 e sostituzione fedecommissaria - Tribunale di Bologna 9.10.2018

Nel procedimento da cui è originata la pronuncia che si allega un padre propone ricorso per la pronuncia di interdizione di suo figlio, già sottoposto ad amministrazione di sostegno da diversi anni.

Il genitore manifestava l'intenzione di disporre per testamento a favore di terze persone o enti che avevano assistito in vita il figlio.

L'interessato risultava necessitare di assistenza continua e non era in grado di compiere atti della vita quotidiana, inoltre, in considerazione delle risultanze processuali, appariva evidente che si trovava in condizioni di abituale infermità di mente.

Il giudice adito non ha però ritenuto necessario ricorrere all'istituto dell'interdizione e, ribadito quanto disposto dall'art. 411 c.c., non ha accolto la domanda.