Varie - Varie -  Redazione P&D - 24/09/2020

Cosa dice il giudice oggi

\\\

 

FILIAZIONE - Accertamento giudiziale della maternità e diritto della madre all'anonimato dopo la morte

>>>> Il diritto della madre a mantenere l’anonimato trova il suo fondamento costituzionale nell’esigenza di salvaguardare madre e neonato da qualsiasi perturbamento, connesso alla più eterogenea gamma di situazioni, personali, ambientali, culturali, sociali, tali da generare l’emergenza di pericoli per la salute psicofisica o la stessa incolumità di entrambi e da creare, al tempo stesso, le premesse perché la nascita possa venire nelle condizioni migliori possibili.

(Corte di Cassazione, sez. I Civile, sentenza n. 19824/20; depositata il 22 settembre)

----

DIRITTO BANCARIO - Interessi di mora e usura: finalmente le Sezioni Unite

>>>>  È stata depositata il 18 settembre 2020 la decisione n. 19597 della Corte Suprema della Cassazione a Sezioni Unite Civili che ha fornito preziose indicazioni per uscire dal dedalo della problematica degli interessi di mora ritenuti affetti da usura. Dopo aver ripercorso le opposte tesi sull’applicabilità della disciplina antiusura agli interessi moratori, la Corte si interroga sulla migliore tutela del debitore affrontando le più significative questioni dibattute nelle nostre aule di giustizia. Sette i principi di diritto enunciati dalle Sezioni Unite destinati a mutare le sorti del contenzioso.

(Corte di Cassazione, sez. Unite Civili, sentenza n. 19597/20; depositata il 18 settembre)

----

DELITTI CONTRO IL PATRIMONIO - Rubati prodotti per l'igiene personale del valore di 85 euro: escluso il danno patrimoniale lieve

>>>  Condanna definitiva per l’imputata, beccata su un’auto contenente la refurtiva. Respinta la tesi difensiva mirata a ridimensionarne la condotta: impossibile, secondo i Giudici, parlare di valore modesto della merce.

(Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza n. 26517/20; depositata il 23 settembre)

---

COMPENSO AVVOCATI - Decreto ingiuntivo ottenuto dall'avvocato per il pagamento del compenso e giudice competente per l'opposizione

Avverso il decreto ingiuntivo ottenuto dall’avvocato per il pagamento delle proprie spettanze professionali, può essere proposta opposizione dinanzi al giudice funzionalmente competente.

(Corte di Cassazione, sez. VI Civile - 2, ordinanza n. 19753/20; depositata il 22 settembre)

---

DIFFAMAZIONE  - Pena detentiva per il giornalista soltanto quando il fatto è di particolare gravità

Alla luce del recente intervento della Consulta e tenuto conto del quadro ermeneutico elaborato dalla Corte EDU occorre, per applicare la sanzione detentiva ad un giornalista responsabile di diffamazione a mezzo stampa, che il fatto sia considerabile di eccezionale gravità; valutazione, con tutta evidenza, spettante al giudice di merito.

(Corte di Cassazione, sez. V Penale, sentenza n. 26509/20; depositata il 22 settembre)

---

MISURE CAUTELARI - Arresti domiciliari: quando i familiari non vogliono mantenere l'indagato...

La Suprema Corte ribadisce che in tema di arresti domiciliari, la situazione economica dei familiari dell’indagato non è presa in considerazione dalla legge, né sussiste alcun obbligo di mantenimento del sottoposto alla misura cautelare a carico degli stessi (tranne quello alimentare).

(Corte di Cassazione, sez. II Penale, sentenza n. 26507/20; depositata il 22 settembre)

----

LICENZIAMENTO - Portalettere abbandona il plico senza consegnare le missive: risolto il rapporto di lavoro

>>>> Il comportamento del lavoratore, per le modalità concrete ed il contesto di riferimento, influenza potenzialmente la futura correttezza dei suoi adempimenti, mettendoli in dubbio e denotando una «scarsa inclinazione all’attuazione degli obblighi in conformità a diligenza, buona fede e correttezza».

(Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 19845/20; depositata il 22 settembre)