Cultura, società - Opinioni, ricerche -  Sabrina Peron - 18/05/2020

Dicerie sulle Sirene

Dicono che la loro malia più potente sia il loro cedevole canto.

Altri, dicono, il silenzio.

E ciononostante le chiamano anche potenti cantatrici. Di limpido canto. Di voce chiara. E ingannevole. Ma per altri hanno voce balba, sia pur che in mezzo al mar dismaga.  Millunanotte loquenti le chiamano sullo Stretto.

Si dice che il suono della loro voce sia gutturale, ma dotato di innumerevoli armonici. Promettono anche che sia un suono di miele e infinito.

 “Quid sirenes cantare sint solitae?”, chiedeva invano Tiberio Imperatore.

“Seule la promesse d’un chant futur parcourt leur melodie”, discetta un filosofo francese.

“Corbèra, il loro canto non esiste”, cunta il senatore La Ciura.

Adagiate su foglie di lattuga e guarnite di coralli, alcuni le imbandirono ai Liberators.

Altri si riempirono le orecchie di cera.

Dicono di sapere quel che accadde sulla terra ferace.

Di madre incerta, le dicono figlie della leggiadra Tersicore. Altri della tragica Melpomene. Ma le chiamano anche figlie di Calliope.

Di sicuro sono figlie di Acheloo, il fiume. [Pare]

Di padre certo e madre incerta, rovesciano i detti in contraddetti.

Dicono che fasci di catene vennero usati contro la loro seduzione. Oppure erano corde con nodi stretti?

Ma seiren, laccio, è il loro nome.

Alcuni le danno per morte. Altri per immorali. Ad altri ancora pare di intravederne il bagliore tra la spuma di mare.

Dicono siano due, o forse tre, oppure molte di più, magari solo una. I loro nomi variano per capricci geografici: Lighea, Partenope, Leucotea, Lorelei, Ondina.

Alcuni parlano di punizioni metamorfiche in uccelli.

Altri di dolorose metamorfosi in creature umane.

Brave a remigare sopra i flutti, per alcuni hanno ali di uccello. Per altri squamosa e biforcuta coda di pesce.

Per alcuni uccidono.

Per altri amano soltanto.

Fonti delle dicerie (in ordine di apparizione)

Omero, Odissea (traduzioni consultate: G.A. Privitera, Mondadori, e R. Calzecchi Onesti, Einaudi)

F. Kafka, Il silenzio delle Sirene, in Tutti i racconti, Mondadori

Dante, Purgatorio – Canto XIX

G. Tomasi De Lampedusa, Lighea, Feltrinelli

Svetonio, Vite dei Cesari: Tiberio, 70,  BUR

M. Foucault, Le penseè du dehors, https://monoskop.org/images/1/16/Foucault_Michel_1966_1994_La_pensee_du_dehors.pdf

C. Malaparte, La pelle, Adelphi

Apollonio Rodio, Argonautiche, Mondadori

B. Reale, Sirene siciliane, Moretti&Vitali

Ovidio, Meamorfosi, Mondadori

A.C. Andersen, La Sirenetta, BUR

Racconto già apparso in https://swimlosophy.blogspot.com/2020/05/dicerie-sulle-sirene.html