Deboli, svantaggiati - Generalità, varie -  Redazione P&D - 10/01/2020

Diritti in Movimento FVG - Elisa Cidin

Psicologa Psicoterapeuta, lavoro in contesto sanitario istituzionale pubblico

Le tematiche di cui mi sono occupata e mi sto occupando in ambito clinico riguardano la condizione di disabilità cognitiva nelle sue declinazioni sia in età evolutiva sia in età adulta e senile, quale esito di un da menomazione cerebrale congenita o acquisita a cui consegue una minorazione fisica, psichica o sensoriale, stabilizzata o progressiva nel tempo, che può essere la causa di difficoltà di apprendimento, di relazione o di integrazione sociale e lavorativa, tale da determinare un processo di svantaggio sociale o di emarginazione.

Il mio contributo si rivolge preminentemente alla sfera pragmatica dell'operare  quotidiano calato nella realtà dell'accesso ai servizi pubblici di tipo socio-assistenziale, all'accompagnamento diagnostico e riabilitativo nelle diverse fasi di malattia, attuato nella cornice del contesto di vita sul territorio; la presa in carico sia della persona fragile sia della sua famiglia infragilita e la costruzione condivisa step by step di un progetto di vita (PdV) più indipendente possibile, che dovrebbe rispecchiare i diritti e i doveri di questi attori nei rispettivi ruoli familiari e sociali e dovrebbe essere basato sul principio di equità.
La creazione di un protocollo PdV standard e magari anche snello e  di rapida compilazione è la sfida che stiamo affrontando in qualità di operatori, in assenza di una sinergia tra un linguaggio clinico specialistico che attualmente ancora mal si combina con quello normativo dell'erogazione dei servizi: come si diventa disabili lo sappiamo, ma come si acquisisce lo status di cittadini disabili e lo si esercita? Non risulta più essere sufficiente una certificazione perchè spesso non è aggiornata e quasi mai in grado di descrive il profilo umano di chi, suo malgrado, dovrebbe rappresentare. Ci servono parole nuove per descrivere la sofferenza e renderla verosimilmente rappresentabile.