Varie - Varie -  Redazione P&D - 22/10/2020

Giurisprudenza oggi, ottobre 2020

\\\

 

TASSE E TRIBUTI - Prorogata al 31 dicembre 2020 la sospensione della riscossione esattoriale

>>>>>  È in vigore il decreto che proroga fino al 31 dicembre 2020 la sospensione delle attività di notifica di nuove cartelle di pagamento, del pagamento delle cartelle precedentemente inviate e degli altri atti dell'Agente della Riscossione.

---

RISARCIMENTO DANNI - Feto nato morto: il danno deve essere risarcito come perdita di una relazione affettiva potenziale

>>>>>  In caso di morte intrauterina del feto, il giudice di merito può liquidare il danno utilizzando le tabelle di Milano come criterio guida da applicare in relazione alle caratteristiche del caso di specie e alla considerazione che si tratta di perdita di una relazione affettiva potenziale.

(Corte di Cassazione, sez. III Civile, ordinanza n. 22859/20; depositata il 20 ottobre

---

IMMIGRAZIONE  - Schiavizzato dallo zio, scappa in Italia: protezione possibile

>>>>>  Riprende vigore la richiesta presentata da uno straniero originario della Nigeria. Per i Giudici della Cassazione la sua età (30 anni) non è elemento sufficiente per ritenere che egli sia in grado di emanciparsi in caso di ritorno in patria.

(Corte di Cassazione, sez. I Civile, ordinanza n. 23017/20; depositata il 21 ottobre)

---

DELITTI CONTRO LA PERSONA - 'Riferirò tutto al Prefetto e al Questore': condannato il sindaco per le parole rivolte al carabiniere

>>>>>  Sanzionato, assieme al primo cittadino, anche un dirigente del Comune. Inequivocabile, secondo i Giudici, il senso delle parole rivolte al militare dell’Arma. In particolare, la posizione istituzionale del sindaco e le conoscenze altolocate da lui vantate costituiscono mezzi certamente idonei a incutere il timore di rappresaglie.

(Corte di Cassazione, sez. V Penale, sentenza n. 29111/20; depositata il 21 ottobre)

---

LOCAZIONE - Il comportamento del conduttore che arreca molestia ai vicini è motivo di inadempimento contrattuale

>>>>>  La condotta del conduttore è motivo di abuso di bene locato, se rinviene da atti molesti volti a recare danno agli altri abitanti dello stabile. E’ oltremodo ravvisabile l’inadempimento contrattuale qualora, anche in assenza di modificazione di fatto dell’immobile o cambio della destinazione d’uso, l’utilizzo possa comunque pregiudicare il valore dell’immobile stesso, ciò in applicazione dell’art. 1587 c.c.

(Corte di Cassazione, sez. III Civile, ordinanza n. 22860/20; depositata il 20 ottobre)

---

DELITTI CONTRO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Il medico di una struttura privata convenzionata viene pagato dalla paziente per l'intervento: c'è concussione?

>>>>>  Affinchè si possa parlare di concussione del medico inserito in una struttura convenzionata con il Servizio Sanitario Nazionale, è necessario provare che l’intervento presso detta struttura fosse ritenuto dalla paziente “l’unica speranza”, e che via sia stata una strumentalizzazione della malattia della paziente da parte del sanitario tale da creare una situazione di pressione sulla stessa, in funzione della soluzione “salvifica” dell’intervento presso la struttura convenzionata, cosicchè la stessa si sia determinata solo per tale motivo a consegnargli una somma di denaro.

(Corte di Cassazione, sez. VI Penale, sentenza n. 28952/20; depositata il 20 ottobre)

---

RISARCIMENTO DANNI - Cittadinanza in ritardo, niente lavoro nella scuola: straniera risarcita

>>>>>  Definitiva la vittoria per una straniera. Il risarcimento è quantificato nelle retribuzioni che ella avrebbe percepito quale docente. Inammissibile il ricorso proposto dal Ministero degli Affari Esteri.

(Corte di Cassazione, sez. Lavoro, ordinanza n. 22802/20; depositata il 20 ottobre)