Cultura, società - Opinioni, ricerche -  Redazione P&D - 20/03/2019

Il proprio tempo, così importante - Milva Maria Cappellini

=========

Fare bene e fare in tempo. Il tempo, per chi ha subito un danno e aspetta riparazione, è un fascio di spade. Preso alla tagliola, scarnificato, col ferro che penetra fino all'osso, il danneggiato aspetta i tempi lentissimi e insondabili dei tribunali.

Intanto il danno, con il suo stesso persistere, si aggrava e si estende, la cancrena ogni giorno scava e si mangia la vita. Come risarcire il danno (accanito, esponenziale) da ritardo della giustizia?

Come tutelare il diritto a preservare e curare il proprio tempo, a non essere costretti a vederlo - già contuso, abraso dal danno - ogni giorno, per anni e anni, dilaniato in una fiacca, svogliata macchina della tortura?