Interessi protetti  -  Redazione P&D  -  06/08/2021

Inadempimento dell'aggiudicatario. Danno e prescrizione (Cass. 5 ago. 2021) - R. Riccò

Cass. sez. vi civ., 1, di oggi, n° 22343, pres. Bisogni, rel. Dolmetta.
Asta "fallimentare". Inadempimento dell'aggiudicatario, che perde dunque la cauzione versata, a titolo di multa (art. 587). Non è dato sapere quanto previsto dal programma di liquidazione (104-ter): se, ovvero, oppure no, sia stata prevista l'applicazione delle disposizioni del codice di procedura civile, sic - in quanto va be' compatibili - (art. 107). Applicazione che darei nondimeno per certa, logicamente, anche alla luce, del resto, della più diffusa prassi.
Decorsi più di dieci anni dall'inadempimento (risalente al 2006), viene poi liquidato, effettivamente, il tal cespite e dunque, alla fine (anno 2017), "spuntato" un prezzo inferiore. Sensibilmente inferiore. Il primo inadempiente aggiudicatario viene allora condannato al risarcimento del danno occorso, pari alla differenza tra il prezzo della prima aggiudicazione ed il - minor - prezzo della seconda (al netto della cauzione?). Questi chiede alla S. C. di cassare il provvedimento (di condanna) adducendo anzitutto la violazione delle regole sulla prescrizione (i) e, in ogni caso, per la mancata od erronea applicazione, da parte del giudic c. d. inferiore, di quelle di cui all'art. 1227, in tema - giusta rubrica - di concorso del fatto colposo del creditore, posto che la curatela avrebbe ingiustificatamente tardato la liquidazione, per di più "sciupando" una particolare occasione di vendita (ii).
Per quanto sub i), no, non si cassa: solo a seguito de la "positiva esecuzione del nuovo incanto" si ha il c. d. exordium praescriptionis.
Sub 2), idem, per ragioni però di rito, impedienti. Cui si aggiunge: che l'applicabilità della norma dell'art. 1227 avrebbe sicuro bisogno di ragioni e rilievi forti a supporto ... atteso che la disciplina dettata dagli artt. 587 e 177 ... di ragguardevole peculiarità ... delinea una forma di responsabilità patrimoniale da "garanzia di permanenza" (del prezzo della aggiudicazione rimasta inadempiuta). Obiter o non obiter, l'affermazione ha il suo peso, o lo avrà, sicuramente.


Allegati




Articoli correlati

Altro dell'Autore