Malpractice medica - Medicina estetica -  Rega Ilaria - 29/05/2012

MAGGIORI GARANZIE PER CHI SI SOTTOPONE A CHIRURGIA ESTETICA - Ddl 3703/2010 - Ilaria REGA

Il Ddl 3703/2010 presentato alla Commissione Affari Sociali e promosso dall'allora ministro della salute Ferruccio Fazio e dal sottosegretario Francesca Martini, per ottenere un maggior controllo sulla chirurgia estetica, soprattutto se operata su minorenni,  e' stato approvato e diventerà legge con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

D'ora in poi ci sarà "tolleranza zero" per i chirurghi che opereranno per ragioni estetiche ragazze più giovani di 18 anni. Per chi infrangerà le nuove disposizioni sono, infatti, previste multe fino a 20mila euro e tre mesi di sospensione dall'attività.

Restano invece possibili gli interventi sulle minorenni con "gravi malformazioni congenite".

Indubbiamente questa legge e' una garanzia di sicurezza per tutte le donne che troppo spesso negli ultimi anni sono state vittime di operazioni spregiudicate fatte a fini estetici, ma che di fatto hanno avuto ripercussioni negative sulla salute.

Il ministero della Salute ha sei mesi di tempo per emanare il decreto che regolamenterà la raccolta dei dati nel registro nazionale, tenuto dalla Direzione generale farmaci e dispositivi medici del ministero. Oltre alla tipologia e alla durata degli impianti, i registri dovranno contenere 'informazioni dettagliate circa il materiale di riempimento utilizzato ed etichettatura del prodotto'. Ogni anno, poi, il ministero dovrà presentare una relazione al Parlamento sui dati raccolti.