Giustizia civile - Conciliazione -  Paolo Cuzzola - 01/02/2018

Mediazione Civile: Opposizione a decreto Ingiuntivo - onere di proporre l'istanza grava sull'opponente - Tribunale di Sciacca

Con la sentenza n. 77 del 16 Gennaio 2017 il Tribunale di Sciacca torna su un argomento, l'onere di proporre l'istanza di mediazione in seno ad un giudizio di opposizone a decreto ingiuntivo,  che da sempre ha suscitato un vivace dibattito interpretativo in seno alla dottrina e giurisprudenza.

Nel caso de quo il Giudice titolare del giudizio a seguito della prima udienza aveva assegnato alle parti un termine di 15 giorni per la proposizione della istanza di mediazione delegata.

Parte opponenete ritenendo che tale obbligo incombesse solo su parte opposta ometteva di proporre istanza nei termini.

Il Magistrato decretava l'improcedibilità della opposizione.

Lo stesso motivava la ratio della sua decisione nel corpo della sentenza dove, puntualmente e giustamente, osservava che: " in tema di opposizione a decreto ingiuntivo l'onere di esperire il tentativo obbligatorio di mediazione verte su parte opponente poichè l'art. 5 del D.lgs. 28/2010 deve essere interpretato in conformità della sua ratio e, quindi, al principio della ragionevole durata del processo, sulla quale può incidere negativamente il giudizio di merito che l'opponente ha interesse ad introdurre" .

Continua il Giudice adito, precisando che: " il mancato esperimento della mediazione, nel caso di opposizione a decreto ingiuntivo, non comporta una revoca del decreto stesso ma incide unicamente sul procedimento di opposizione che verrà dichiarato improcedibile dal momento che, in caso contrario, si otterebbe un risultato opposto rispetto all'intento deflattivo che sottende a tale istituto poichè obbligherebbe la parte che è già munita di titolo e che non è interessata ad intraprendere una lite, ad attivarsi anche laddove l'altra parte non ne dimostri alcun interesse all'esito della stessa e a seguito, spesso, dei provvedimenti di cui agli artt. 648 e 649 del codice di procedura civile".

Ragione per cui, in tema di opposizione a decreto ingiuntivo, il termine di 15 giorni assegnato alle parti per la proposizione della istanza di mediazione è perentorio per il solo opponente.

Si ringrazia l'avv. Piero Scoglio per la segnalazione