Danni - Danno biologico -  Antonello Negro - 22/01/2019

Pubblicate le nuove tabelle del Tribunale di Roma per la liquidazione del danno biologico

Il Tribunale di Roma, nel dicembre 2018, ha pubblicato le (proprie) nuove tabelle per la liquidazione del danno biologico, non ritenendo soddisfacenti le tabelle milanesi (pubblicate nel medesimo anno).

Il Tribunale della Capitale ha modificato le proprie precedenti tabelle relative ai primi 40 punti di invalidità permanente al fine di eliminare la differenza esistente con la tabella milanese, ma ha conservato il proprio sviluppo delle tabelle per le invalidità superiori al 40%.

A giudizio del Tribunale romano, infatti, le tabelle milanesi sono eccessivamente penalizzanti per le gravi invalidità.

Inoltre, il valore del danno morale soggettivo, a differenza di ciò che avviene nelle tabelle milanesi, è incrementato in via percentuale e per punto (evitando così gli aumenti “fissi” delle tabelle milanesi).

Per l’invalidità temporanea, la somma giornaliera è stata indicata in Euro 109,40, ma, se il danno biologico è compreso tra l’1% ed il 9%, vengono indicate le somme previste dal codice delle assicurazioni (con i valori aggiornati al 2017).

Le nuove tabelle romane prevedono indicazioni specifiche anche relativamente al danno parentale, al decesso del danneggiato per causa diversa dal fatto illecito del danneggiante, al danno catastrofale, ai danni punitivi, alla compensatio lucri cum damno ed agli interessi.