Deboli, svantaggiati - Malati fisici, psichici -  Redazione P&D - 24/09/2018

Scheda bozza ddl Marin per la riforma dell'assistenza psichiatrica - Francesco Ungaretti Dell'Immagine

Si allega bozza del ddl Marin di riforma del trattamento sanitario obbligatorio. 

La proposta prevede che il Tso (trattamento sanitario obbligatorio) sia posto con provvedimento del sindaco su proposta-motivata di un medico, in presenza di un disturbo mentale con manifestazioni con aggressività auto eterodiretta, al posto dell'attuale criterio previsto dalla 180 della presenza di al­terazioni psichiche. E inoltre che sia un giudice, e non un medico, a prolungare i trattamenti sanitari obbligatori oltre il settimo giorno, all'in­terno di strutture residenziali psichiatriche per i trattamenti protratti.