Cultura, società  -  Redazione P&D  -  21/09/2021

Ugo Rossi, candidato sindaco no vax di Trieste, arrestato dopo uno scontro con i carabinieri

==================

Ugo Rossi, in lizza per il Movimento 3V ha preso le parti di due persone che si rifiutavano di indossare la mascherina in un ufficio postale ed è venuto alle mani con i militari. E’ ai domiciliari

=================

 

Ugo Rossi, 30 anni, uno dei dieci candidati sindaco alle amministrative del 3 e 4 ottobre di Trieste, è stato arrestato questa mattina dai Carabinieri per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate. Ora si trova ai domiciliari. Il fatto è accaduto in un ufficio postale di via Raffaello Sanzio, nel rione periferico di San Giovanni, che Rossi, capolista del movimento 3V (le tre V stanno per «Vaccini vogliamo verità»), noto per le teorie complottiste sul Covid, aveva raggiunto per dare sostegno a due persone che rifiutavano di rispettare le norme anti contagio.

 

I militari erano stati allertati dagli addetti dell’ufficio, perché due utenti rifiutavano di indossare correttamente la mascherina. Sul posto si era precipitato anche Rossi, munito di telecamerina, il quale alla richiesta dei carabinieri di esibire a sua volta un documento, si è rifiutato opponendo «una ferma resistenza», si legge in comunicato dell’Arma, «culminata in un vero e proprio scontro fisico». Nella circostanza, due carabinieri sono rimasti feriti e sono stati trasportati al pronto soccorso dell’ospedale triestino Cattinara.

 

Rossi, ingegnere specializzato in ecologia e sostenibilità e originario di Palmanova (Udine), già nei giorni scorsi aveva sfidato le norme entrando nei locali dell’università cittadina senza protezioni e senza il certificato verde. Sui social intanto gira il video in cui si vedono i carabinieri che cercano con forza di caricare in auto il 30enne in manette. Nel parapiglia si sente il candidato dire: «Quando sarò sindaco i carabinieri dovranno obbedire a me!».

 

Immediata la reazione di un gruppetto di sostenitori, che è sceso in strada a protestare, definendo l’arresto «politico» e promettendo «un’imminente manifestazione pacifica ma decisa».

 





Articoli correlati

Altro dell'Autore