Deboli, svantaggiati  -  Redazione P&D  -  23/09/2021

Un po' di più, un po' di meno, così così

MAGICAMUSICA PORTA L’INCLUSIONE TRA I PIÙ PICCOLI, OLTRE OGNI PREGIUDIZIO

Musica, danza, storie di vita, inclusione e tanto entusiasmo: è stata tutto questo la mattinata trascorsa nella scuola primaria di Salvirola (Cremona) da alcuni musicisti dell’Orchestra MagicaMusica, il gruppo composto da persone con disabilità, “fiore all’occhiello” dell’omonima Associazione di Promozione Sociale di Castelleone (Cremona), impegnata nei settori dell’arte, della danza e della tecnica vocale, anche attraverso incontri con le scuole e specifici laboratori per bimbi e bimbe con disturbo dello spettro autistico

----

PER MIGLIORARE LA VITA DI CHI HA LA SCLERODERMIA E SUPPORTARNE I CAREGIVER

Un po’ nelle piazze, molto ancora nel web, tornerà il 26 settembre la tradizionale Giornata del Ciclamino del GILS (Gruppo Italiano per la Lotta alla Sclerodermia), iniziativa nata per sostenere la ricerca sulla sclerodermia, rara malattia autoimmune, cronica ed evolutiva, ben nota anche come sclerosi sistemica e per favorirne la diagnosi precoce, unica arma per scoprirla anche anni prima che si manifesti

-----

TOSCANA: È ORA DI APPLICARE LE NORME SULL’AUTISMO CHE GIÀ ESISTONO

«La Regione Toscana applichi le Linee d’indirizzo sull’autismo e dia seguito alle decisioni prese da anni. Non siamo più disponibili a discutere su temi ben conosciuti e per i quali sono state individuate soluzioni e strategie»: a chiederlo con forza è il Coordinamento Toscano Associazioni per l’Autismo, che raggruppa sedici Associazioni di tutta la Regione, a margine di un’audizione della III Commissione Sanità della Regione Toscana, giudicata estremamente deludente

----

"METTERSI NELLE SCARPE DEGLI ALTRI": L’EMPATIA DA ASCOLTARE

Fino al 28 settembre la FEM (Fondazione Empatia Milano) porta in una piazza del nel capoluogo lombardo una maxi installazione dell’artista Clare Patey, una gigantesca scatola di scarpe dove, come in un negozio, scegliere e indossare un paio di calzature per camminare “nelle scarpe degli altri” ascoltandone le storie. Chi partecipa, quindi, può empatizzare con chi è “diverso” o lontano da sé e grazie all’ascolto della voce guida, vivere un’esperienza che consenta un atteggiamento di maggiore consapevolezza e minori pregiudizi

----

LA PRIMA EDIZIONE DI "NO LIMITS SPORT GAMES"

Assistere o provare direttamente numerose discipline sportive (rugby, calcio, karate, calcio balilla, tiro con l’arco, badminton, scherma, sitting volley, tennis, basket e golf): lo si potrà fare il 25 e il 26 settembre a Roma, in occasione della prima edizione di “No Limits Sport Games”, manifestazione che ha ottenuto il patrocinio di vari Enti, Federazioni e Associazioni, la cui organizzazione è stata curata dall’Associazione Sportiva Dilettantistica SOFI (Superare Ogni Forma di Isolamento), allo scopo di avvicinare le persone con disabilità alla pratica sportiva

----

SCLEROSI MULTIPLA E VACCINO ANTI-COVID: I RISULTATI DI UNO STUDIO TUTTO ITALIANO

Nelle persone con sclerosi multipla sottoposte alla doppia dose di vaccino anti-Covid, alcuni farmaci riducono gli anticorpi specifici: a dimostrarlo è stata una ricerca italiana, la più ampia di questo genere finora mai realizzata, che ha coinvolto ben trentacinque centri nazionali impegnati sulla sclerosi multipla, coordinati dall’IRCCS Ospedale Policlinico San Martino e dall’Università di Genova. Lo studio è stato cofinanziato dall’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) tramite la propria Fondazione FISM

----

"VOLO ANCH'IO 2021": TANTE ASSOCIAZIONI IN PIAZZA A BOLOGNA

«Il ruolo delle Associazioni è ogni giorno fondamentale, perché sono una presenza importante, ognuna nei propri àmbiti di azione, e sono sempre in contatto con la quotidianità della vita dei cittadini»: a dirlo è Carlo Ciccaglioni dell’Associazione AIAS di Bologna (Associazione Italiana Assistenza Spastici), organizzazione che è capofila delle organizzazioni coinvolte in “Volo Anch’io 2021”, manifestazione in programma dal 24 al 26 settembre nel Quartiere bolognese Porto Saragozza, con diversi momenti ricreativi e di aggregazione sociale, all’insegna del divertimento e dell’accessibilità

----

QUALE FORMAZIONE POSSIBILE PER LE ASSISTENTI FAMILIARI?

«Perché - chiede e si chiede Donata Scannavini - se per tutti i lavori è richiesta una formazione, per il lavoro di badanti che si svolge con persone fragili e che io preferisco chiamare assistenti familiari, questo non avviene? Infatti, Il rapporto tra persone con disabilità e assistenti familiari può essere complesso: ostacoli linguistici, scarsa conoscenza delle problematiche relative alla disabilità richiederebbero (anche) formazione e competenza per superare i possibili problemi quotidiani»

----

LE GRAVI CARENZE DELL'ASSISTENZA DOMICILIARE

«L’assistenza domiciliare dovrebbe essere un diritto, pieno e garantito, per le persone con disabilità, incluse naturalmente quelle con Malattie Rare. Troppo spesso, però, questo diritto viene negato, l’assistenza non viene garantita o erogata ai minimi termini»: lo dicono dall’OSSFOR (Osservatorio Farmaci Orfani), che ha avviato un’indagine online, rivolta a tutti coloro (pazienti, familiari, caregiver) che hanno diritto all’assistenza domiciliare in tutte le sue forme. Lo scopo è segnatamente quello di ampliare la disponibilità quantitativa di dati in tale settore

 





Articoli correlati

Altro dell'Autore