Deboli, svantaggiati - Persone con disabilità -  Carol Comand - 09/12/2017

Una settimana di notizie, in tema di disabilità

3-9 dicembre 2017

Nella settimana appena trascorsa si sono svolti diversi eventi per la ricorrenza della giornata internazionale della disabilità, indetta dall’assemblea generale dell’Onu nel 1992, il 3 dicembre.
Il tema scelto per quest’anno è “Trasformazione verso una società sostenibile e resiliente per tutti” e l’Onu ha chiarito che chiunque avrebbe potuto organizzare i propri eventi per celebrare la giornata e segnalare le singole iniziative alla stessa Organizzazione attraverso un apposito indirizzo mail.

La FISH onlus, federazione italiana per il superamento dell’handicap, precisa, inoltre, che più che una ricorrenza da festeggiare si tratta di un’occasione per “uno spazio di attenzione” sulle condizioni di vita di un elevato numero di persone con disabilità e per raccontare come, “a condizioni adeguate esse possano essere davvero incluse nella loro comunità di riferimento”.

Si tratta, inoltre, di un’occasione per una sfida propositiva e costruttiva alle forze politiche in campo anche per l’imminente pubblicazione del “Programma di Azione Biennale per la promozione dei diritti e l’integrazione delle persone con disabilità”.

Come riportato dal sito dell’anffas e da superabile . it, la giornata europea delle persone con disabilità è indetta ogni anno il 3 dicembre e quest’anno lo slogan della giornata è “Noi siamo cittadini europei”. La Commissione ed il Forum Europeo della disabilità hanno dedicato al tema due giornate - il 4 ed il 5 di dicembre - per affrontare diverse questioni: sociale, politica e di accessibilità alle città.

In occasione del 3 dicembre si è espresso anche il Presidente della Repubblica il quale ha ribadito l’importanza di garantire alle persone con disabilità la “fruizione dei loro diritti in modo pieno in tutto il Paese”, consegna che ci viene affidata nella giornata “odierna”.

Il Ministro Poletti, a sua volta, ha ricordato come la Convenzione delle Nazioni Unite per i diritti delle persone con disabilità abbia segnato un punto di svolta con “la necessità di pensare le politiche ad esse rivolte in una prospettiva di diritti universali”.

Il 7 di dicembre, è stata depositata la sentenza n. 258 della Corte Costituzionale che ha dichiarato l’incostituzionalità dell’art. 10 della legge n. 91 del 1992 sulla cittadinanza nella parte in cui rendeva necessario che il relativo giuramento fosse reso anche da parte di soggetti che, a causa di disabilità, non erano in grado di farlo.

E’ stata diffusa da superando .it la notizia relativa ad una convenzione, a Torino, tra l’UICI (unione italiana ciechi e ipovedenti) locale ed una start-up per prenotare un taxi in economia, segnalare la propria disabilità presenza di un cane guida e contenere i costi grazie e tariffe agevolate.

E’ invece reperibile sul sito Grusol - gruppo di solidarietà - il documento della commissione parlamentare per la tutela e la promozione dei diritti umani di audizione, nell’ambito dell’indagine conoscitiva sui livelli ed i meccanismi di tutela dei diritti umani vigenti in Italia e nella realtà internazionale, sulla contenzione meccanica.

Il Ministero dell’interno ha rideterminato con decreto gli importi relativi al programma nazionale di servizi di cura all’infanzia ed agli anziani non autosufficienti. Il relativo comunicato è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 6 dicembre ultimo scorso.

Per quanto concerne il volontariato in Friuli Venezia Giulia si segnala il bando di selezione per volontari presso la Biblioteca civica di Udine.
Il bando è consultabile presso il sito del Comune.