Legislazione e Giurisprudenza, Mantenimento, alimenti -  Cardani Valentina - 2015-01-05

ASSEGNO DI MANTENIMENTO: BISOGNA GARANTIRE AL MINORE LO STESSO TENORE DI VITA - Trib. Milano 19/03/2014 – V. CARDANI

  • Divorzio
  • Determinazione assegno di mantenimento
  • Redditi dei genitori e tenore di vita

Tra i criteri da tenere in considerazione nella determinazione dell'assegno di mantenimento in favore del figlio minore vi è senz'altro ancora il tenore di vita goduto durante la convivenza familiare nonché le capacità reddituali di ciascuno dei due coniugi (così oggi l'art. 337 ter c.c.).

Ciò a prescindere, peraltro, da quale sia il genitore collocatario prescelto: tale è il principio espresso dalla massima in commento.

Pertanto, laddove il genitore, seppur collocatario del minore, goda di condizioni economiche sensibilmente migliori rispetto all'altro, questi deve comunque assicurarsi che il minore possa mantenere lo stesso stile di vita anche presso l'altro genitore, senza, per così dire, soluzione di continuità.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati