Legislazione e Giurisprudenza, Obbligazioni, contratti -  Mazzon Riccardo - 2014-03-18

ASSEMBLEA CONDOMINIALE: PUO' AGGIORNARSI PER COMPLETARE L'ESAME DELL'ORDINE DEL GIORNO?' - RM

L'assemblea condominiale, riunita in seconda convocazione, ben può aggiornarsi ad altra data, per completare l'esame degli argomenti previsti nell'ordine del giorno – con il debito accordo degli intervenuti e previo tempestivo avviso della data fissata a coloro che risultavano assenti -, ma in tal caso non è pacifico se tale aggiornamento possa considerarsi mera continuazione dell'assemblea, in seconda convocazione,

"con l'obbligo delle relative maggioranze per le delibere" (Cass., sez. II, 12 febbraio 1988, n. 1516, GCM, 1988, 2 - cfr., amplius, "La responsabilità nel condominio dopo la riforma", Riccardo Mazzon, 2013),

oppure debba, invece, ritenersi una prima convocazione: se è vero, infatti, si è recentemente sostenuto, che l'assemblea condominiale riunita in seconda convocazione ben può aggiornarsi ad altra data, per completare l'esame degli argomenti previsti nell'ordine del giorno, è anche vero però che, non essendo prevista normativamente una convocazione successiva alla seconda, tale aggiornamento deve ritenersi una prima convocazione,

"donde la necessità non solo di tempestiva convocazione a tutti i condomini ma anche del raggiungimento dei quorum prescritti dall'art. 1136, commi 1 e 2, c.c. per poter validamente deliberare" (Trib. Roma, sez. V, 30 luglio 2009, n. 16706, www.dejure.it, 2010).



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati