Legislazione e Giurisprudenza, Responsabilità civile -  Fabbricatore Alfonso - 2015-02-02

ASSICURAZIONE INFORTUNI: LA PRESCRIZIONE DECORRE DALLA CONCLUSIONE DELLE OPERAZIONI PERITALI - di A.F.

Cassazione, sez. III Civile, 25 settembre 2014 – 27 gennaio 2015, n. 1428, pres. Amatucci,  rel. Rossetti

In tema di assicurazioni contro infortuni, il termine di prescrizione inizia a decorrere dalla data di conclusione delle operazioni peritali, qualora sia previsto che il danno venga accertato da apposita perizia medica.

Tanto viene stabilito con la sentenza in epigrafe.

Nel caso di specie, un soggetto, a seguito di infortunio, conveniva in giudizio la società assicuratrice, chiedendone la condanna al pagamento della somma prevista dal contratto di assicurazione.

La società replicava eccependo la prescrizione del diritto invocato dall"assicurato.

Il giudice di prime cure accoglieva la richiesta attorea, affermando che la lettera inviata dall'assicuratore all'assicurato, e contenente l'invito a farsi visitare da un medico di fiducia della compagnia, costituisse un atto di riconoscimento del diritto e quindi avesse interrotto la prescrizione.

In appello, tuttavia, la decisione viene completamente rovesciata, riconoscendo la fondatezza dell"eccezione di parte convenuta.

Ricorre, pertanto, in Cassazione l"assicurato, lamentando che la Corte d'appello abbia dichiarato prescritto il proprio diritto senza tenere conto del fatto che il corso della prescrizione doveva ritenersi sospeso, a causa della previsione contrattuale di una clausola arbitrale che demandava ad un collegio di periti la determinazione dell'invalidità causata dall'infortunio.
Nella specie, l'assicurato aveva chiesto all'assicuratore l'avvio della procedura arbitrale, senza esito.
Il ricorrente invocava dunque il principio, di matrice giurisprudenziale, secondo cui quando nel contratto di assicurazione sia prevista una clausola arbitrale, il termine di prescrizione del diritto all'indennizzo non decorre fino alla pronuncia degli arbitri.

I Giudici di legittimità, accogliendo il ricorso, ricordano come nel caso in cui le condizioni generali di un contratto di assicurazione contro gli infortuni demandino ad apposita perizia medica l'accertamento dell'entità delle lesioni per le quali l'assicurato chiede l'indennizzo, il decorso del termine di prescrizione di cui all'art. 2952, secondo comma, cod. civ. sia sospeso fino alla conclusione della perizia: a condizione, tuttavia, che il sinistro sia stato denunciato alla compagnia di assicurazioni entro l'anno dal giorno in cui si è verificato il fatto generatore di danno (Sez. 3, Sentenza n. 8674 del 09/04/2009, Rv. 608256; nello stesso senso. Sez. 3, Sentenza n. 3961 del 13/03/2012, Rv. 621404).

Di seguito il testo integrale della sentenza.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati