Risarcire sino in fondo le vittime,
proteggere le persone fragili, far respirare i nuovi diritti

Biodiritto, bioetica

20/05/17

Il ddl sul fine vita. Al traguardo? – di Valeria Cianciolo

Non essendo al momento consentito nel nostro Paese congedarsi dal mondo e passare ai distinti saluti, in barba al diritto di autodeterminazione sancito dalla Costituzione, che si fa? Si fa da sé.

Lucio Magri è andato a morire in Svizzera nel 2011, Carlo Lizzani si è gettato dal balcone di casa sua nel 2013, Mario Monicelli da quello dell’ospedale nel 2010.

Citiamo i casi noti perché sono finiti sul giornale, ma i suicidi che hanno come movente la malattia, sono circa mille. E sono silenti.

Dopo la triste ribalta mediatica del noto "Caso Englaro" e del caso Welby, il dibattito italiano in tema di disp ...

leggi tutto ›
 

25/04/17

Essere genitori di figli sani per una coppia con alto rischio di trasmettere una grave malattia ereditaria, è un diritto. – di Valeria Cianciolo

Nota a Tribunale di Milano, 18 aprile 2017.

Lo ha stabilito il Tribunale meneghino che con un ordinanza del 18 aprile 2017 ha accertato il diritto di una coppia ad ottenere, nell’ambito dell'intervento di procreazione medicalmente assistita, l'esame clinico e diagnostico sugli embrioni e il trasferimento in utero della donna, solo degli embrioni sani o portatori sani delle patologie delle quali risulta affetto il compagno. Il provvedimento ha altresì disposto che la Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano, esegua, nell'ambito dell'intervento di procreazione medicalm ...

leggi tutto ›
 

17/03/17

Contro la burocratizzazione delle Disposizioni anticipate di trattamento (DAT) - Paolo Zatti

Quando si discute di Disposizioni anticipate di trattamento (DAT), circola una preoccupazione, talvolta sincera, talvolta strumentale:  quella che riguarda l’ “autenticità” di un documento così impegnativo e carico di  richieste e decisioni che hanno a che fare con la vita della persona e che debbono essere attuate quando la persona non è in grado di  sapere e di esprimersi.

Si leva quindi la richiesta, presentata come garanzia dell’autenticità, di  legare la validità di questo tipo di dichiarazione a forti requisiti di forma e a strumenti di depos ...

leggi tutto ›
 

31/01/17

Il farmacista obiettore di coscienza? – di Valeria Cianciolo

Il 4 maggio 2016 è stata presentata in Parlamento la proposta di legge intitolata "Disposizioni concernenti il diritto all’obiezione di coscienza per i farmacisti".

Attualmente nell’ambito medico, sanitario e sperimentale il nostro ordinamento giuridico consente l’obiezione di coscienza nelle seguenti normative:

  • Ø Legge 194/1978, art. 9 (Norme per la tutela sociale della maternità e sull’interruzione volontaria della gravidanza);
  • Ø Legge 413/1993, art. 1 (Norme sull’obiezione di coscienza alla sperimentazione animale);
  • Ø Legge 40/2004, art. 16 (Norme in materia ...
leggi tutto ›
 

16/12/16

Incostituzionale la legge del Friuli Venezia Giulia sulle DAT- di Valeria Cianciolo

Una normativa in tema di disposizioni di volontà relative ai trattamenti sanitari nella fase terminale della vita, come quella che regola la donazione di organi e tessuti, necessita di uniformità di trattamento sul territorio nazionale, per ragioni imperative di eguaglianza, ratio ultima della riserva allo Stato della competenza legislativa esclusiva in materia di “ordinamento civile”, disposta dalla Costituzione.

Questo è quello che ha deciso la Corte Costituzionale con la sentenza del 14 dicembre 2016 n.262.

Il fatto. Con un ricorso presentato alla Corte costituzionale il 26 maggio 2 ...

leggi tutto ›
 

16/12/16

Un legislatore per il fine vita ? - Stefano Rossi

Chiusa la fase referendaria, almeno per questa legislatura (e forse anche per la prossima) si può ragionevolmente dubitare che qualcuno vorrà nuovamente mettere mano al tema delle riforme istituzionali, divenuto – come il libro perduto di Aristotele de “Il nome della Rosa” – un oggetto desiderato, ma al contempo avvelenato.

Quest’ultimo scorcio di legislatura potrebbe pertanto essere utilmente impiegato, oltre che per risolvere le questioni più urgenti (dalla nuova legge elettorale al post-terremoto), anche per mettere dei punti fermi riguardo a temati ...

leggi tutto ›
 

08/12/16

A proposito del recente riconoscimento del diritto di morire - Daniela Ricciuti

Un piccolo tributo a quel grande uomo che è Beppino Englaro.

 

Cogliendo l'occasione della recente pubblicazione del provvedimento del Tribunale di Cagliari (decr. 16 luglio 2016), che ha preso posizione con riferimento all'annosa querelle sul tema del "fine vita", affermando l'ammissibilità dell'autorizzazione giudiziale all'interruzione dei trattamenti di sostegno di vita artificiale, ho espresso la mia personale ammirazione per la forza e il coraggio con cui Beppino Englaro ha affrontato la nota tragedia che ...

leggi tutto ›
 

07/12/16

"Lascia che la morte accada" - Daniela Ricciuti

- Ammissibilità dell'autorizzazione giudiziale all'interruzione dei presidi medici di sostegno vitale artificiale

- Rispetto assoluto della volontà del malato in ambito medico-sanitario, in caso di libero e consapevole rifiuto della cura

- Inconfigurabilità di un dovere di curarsi come principio di ordine pubblico

"Lascia che la morte accada" ha ripetuto, quasi a mo' di mantra, Beppino Englaro per tutto il corso della su ...

leggi tutto ›
 

06/12/16

Autorizzata anche tramite AdS l'interruzione del trattamento di sostegno vitale – di Valeria Cianciolo

Nota a Tribunale di Cagliari, decreto 16 luglio 2016 - G.T.: Dr.ssa Isabella Delitala

Deve essere autorizzata previa assunzione del consenso attuale del malato di SLA e in caso di sopravvenuta incapacità, del suo amministratore di sostegno, l'interruzione del trattamento di sostegno vitale artificiale realizzato mediante respiratore artificiale previa sedazione dovendosi ritenere che il quadro normativo il rispetto assoluto della volontà del malato.

 1. Un uomo affetto da SLA dal 2011, pienamente capace di intendere di volere, nel 2013 redigeva una scrittura privata contenente le proprie de ...

leggi tutto ›
 

19/11/16

La surrogazione di maternità ed il reato di alterazione di stato - di Valeria Cianciolo

Nota a  Cassazione Penale, Sez. VI 17 novembre 2016, n. 48696

1. Introduzione - 2. Madre biologica e madre genetica - 3. Il contratto di maternità surrogata nell’esperienza giurisprudenziale straniera - 4. Quadro comparatistico della disciplina della surrogazione di maternità a livello europeo -  5. Il turismo procreativo - 6. Il reato di alterazione di stato

1. Introduzione - I concetti tradizionalmente unitari di maternità e paternità hanno subito una declino: oggi si possono avere una madre e/o un padre “giuridici”, se fra i due e il figlio sia sorto uno ...

leggi tutto ›
 

19/10/16

Questione di legittimità costituzionale dell’art. 263 c.c. e maternità surrogata - di Valeria Cianciolo

Nota a Corte d’Appello di Milano, ordinanza 25 luglio 2016

Pres. ed est. La Monica

È una motivazione ben argomentata dalla sezione famiglia della Corte d’Appello di Milano, a latere di una questione invece più di nicchia sottoposta alla Consulta nel caso di un bimbo nato in India da una anonima madre indiana per conto della coppia italiana che poi lo aveva riconosciuto come figlio naturale: la questione della possibile incostituzionalità dell’impugnazione del riconoscimento per difetto di veridicità del figlio minorenne, nella parte in cui non prevede che possa essere accol ...

leggi tutto ›
 

18/09/16

Ma il diritto deve regolare la vita e la morte? – di Valeria Cianciolo

Il caso è di quelli che induce a riflettere. La notizia è di ieri 17 settembre 2016.

Si legge sul Corriere della Sera: “Per la prima volta, l’eutanasia viene applicata su un minore. È avvenuto nelle Fiandre. Secondo quanto riporta la Bbc il malato terminale era un diciassettenne . «Soffriva di dolori fisici insopportabili. I dottori hanno usato dei sedativi per indurre il coma come parte del processo», ha spiegato Wim Distelmans, direttore del Centro di controllo dell'eutanasia, senza precisare se si tratti di un ragazzo o di una ragazza.”

Doverosa dunque, una riflessione sull’ ...

leggi tutto ›
 

28/07/16

Biodiritto e Welfare: il modello Lombardia e la nuova sanità commissariata. - Fabio Squillaci

Biodiritto e Welfare: il modello Lombardia e la nuova sanità commissariata. Note a margine della sentenza 2271 del 2015 del TAR Lombardia sez. Milano


Con la sentenza 2271 del 2015 il TAR Milano ha annullato le delibere con cui la Regione Lombardia, all’indomani della dichiarazione di incostituzionalità del divieto di ricorrere alla fecondazione eterologa introdotto dalla legge n.  40 del 2004, aveva stabilito che i costi della prestazione, a quel punto diventata lecita, sarebbero rimasti per intero a carico degli assistiti. Nella delibera del 12 settembre 2014, i ...

leggi tutto ›
 

23/07/16

Illegittimo pagare le spese per la fecondazione eterologa – di Valeria Cianciolo

Illegittimo per Palazzo Spada far pagare agli assistiti le spese per la fecondazione eterologa.

Lo ha deciso il Consiglio di Stato con la sentenza del 23 giugno 2016 n. 3297 (in allegato in calce), che ha respinto così l’appello della Regione Lombardia confermando la precedente decisione del Tar contro due delibere della Giunta regionale: quella datata 12 settembre 2014 che ha stabilito che la procreazione medica assistita eterologa fosse a carico degli assistiti, e quella del 7 novembre 2014 che ha fissato le tariffe a carico degli utenti, comprese tra i 1.500 e i 4.000 euro, in base alla complessità dell’intervent ...

leggi tutto ›
 

27/06/16

La natura ha smesso di essere la custode dei limiti biologici – di Valeria Cianciolo

 Bella e articolata la sentenza del Tribunale di Pisa, 19.06.2015,  n. 687 che riassume le posizioni espresse dalla giurisprudenza nazionale e comunitaria in tema di maternità surrogata.

Gli imputati si sarebbero resi responsabili dell'alterazione dello stato civile relativo a due neonati che, mediante falsa dichiarazione, erano stati fatti risultare figli legittimi e naturali della coppia mentre, in realtà, il concepimento e la gestazione erano avvenuti in Ucraina mediante il ricorso alla cd. surrogazione di maternità.

Il capo della Cancelleria consolare dell’Ambasciata aveva, però con apposita not ...

leggi tutto ›
 

03/04/16

Quant'è bella 'a morte 'e subito - Cass. Pen., Sez. I, 31 marzo 2016, n. 1298 – Valeria Cianciolo

Nella notte tra il 12 e il 13 novembre 2012, William Holmes, 66 anni, uccideva la moglie gravemente malata, Patricia Ann, con una coltellata al torace dopo averle somministrato una forte dose di Lexotan.

Dopo avere ucciso la moglie e averla avvolta in un telo, Holmes l’aveva vegliata per alcuni giorni e poi era andato a costituirsi dichiarando che la donna “voleva morire” perché soffriva da dieci anni di artrite reumatoide.

In primo grado, l’uomo veniva condannato a dieci anni di reclusione con rito abbreviato e gli venivano riconosciute le attenuanti ed è stato assolto dal reato di occultamento di cadav ...

leggi tutto ›
 

28/03/16

La natura ha smesso di essere la sola custode dei limiti biologici?- Valeria Cianciolo

1. Prefazione

Il concepimento è diventato una pratica trasversale che va al di là dei sessi, dei generi e delle età: non è una provocazione sebbene il significato sia molto forte, ma stiamo entrando in un’era in cui a dettare legge non è la natura, ma la scienza.

E così la donna non è più il solo essere concepito per concepire.

Eppure già nel ‘500 il medico Paracelso aveva provato a creare in vitro la vita e da lui nasce la tradizione dell'homunculus, uguale all'essere umano, ma più piccolo. Così scriveva: “Se la fonte di vita, chiusa in un'ampolla di vetro sigillata ermet ...

leggi tutto ›
 

01/03/16

"DE LA AUTONOMÍA PERSONAL AL CONSENTIMIENTO INFORMADO Y LAS VOLUNTADES ANTICIPADAS" - Víctor M. Martínez Bullé Goyr - Alexandra Olmos Pérez

This paper addresses how individuals have recently achieved the idea of respect and dignity at the end of life, exercising their autonomy to take decisions about the way they want to live the passage from life to death, if not by taking control over the time of death, but regarding the conditions and care to be provided at that time. From the legal point of view we have developed the idea that treating a patient without his consent or despite his or her objections may constitute an unlawful conduct. The right of self-determination of the person is matched with the duty of the physician to inform the p ...

leggi tutto ›
 

21/01/16

"BIOETICA: ON PATENTS AND BIOETHICAL ISSUES"- Carla ROMANO

- Brevetti

- questioni bioetiche

- processi di costruzione della scienza giuridica

On Patents and bioethical issues:

Non tutto si può esigere da principio e l'idea che ci siamo fatti di diritti e doveri è alquanto fuorviante oltre a non essere soddisfatto dall'idea tradizionale: l'idea per cui il mio ...

leggi tutto ›
 

28/12/15

"LINEE GUIDA IN MATERIA DI INTEGRITÀ NELLA RICERCA - CNR"

Si allega il testo delle Linee Guida sull'integrità della ricerca, redatte dalla Commissione Etica del CNR.

 

leggi tutto ›
 
Joomla SEO powered by JoomSEF

Cosa stai cercando?

Inserisci una parola per cercare i risultati che ti interessano.

Iscriviti per il 2016 a

iscriviti-persona-e-danno

 

Diventa un nostro associato

iscriviti ora 

Associazione Persona e Danno C.F. 90107070329 | Tutti i diritti riservati © 2013-2016 - Realizzazioni Web Altavista - Web Agency | admin - Informativa Cookies

CSS Validity XHTML Validity
exsigma