Legislazione e Giurisprudenza, Concorrenza e pubblicità commerciale -  Unnia Federico - 2014-02-06

CDS: NO AL REGIME CONCESSORIO PER LACCESSO IN AUTOSTRADA AL SOCCORSO MECCANICO - Federico UNNIA

Lo scorso 20/11/2013, il Consiglio di Stato, con sentenza n. 5500, ha confermato appieno la sentenza del Tar del Lazio del maggio 2009, negando l"introduzione di un regime "concessorio" per l"accesso in autostrada degli operatori del servizio di soccorso meccanico. Tale rilevante misura, voluta fortemente dall"Antitrust, avrebbe posto fine all"attuale regime "autorizzatorio" e consentito di fatto ad un solo operatore, scelto a seguito di gara pubblica per ogni singola tratta autostradale, di espletare il servizio di soccorso meccanico in autostrada; tutto questo con forti ripercussioni nel restringimento della concorrenza del mercato di un servizio la cui liberalizzazione era stata imposta proprio dall"Antitrust negli anni 90.

Il supremo collegio di giustizia amministrativa, condividendo le statuizioni del TAR Lazio ha sottolineato come l"Antitrust non si è limitata a imporre atti e condotte tali da fare venire meno eventuali profili anticoncorrenziali "ma ha sostanzialmente disposto una nuova regolamentazione del settore "dislocando" il confronto competitivo dal mercato, "anticipandolo" al momento di accesso al mercato".

La battaglia processuale nei confronti dell"AGCM è stata intrapresa da Europ Assistance VAI SPA rappresentata da BLB Studio Legale con l"Avv. Mario Benedetti, e dallo studio BEP con gli avvocati Claudio Tesauro e Francesco Anglani.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati