Articoli, saggi, Impresa, società, fallimento -  Redazione P&D - 2013-11-22

CHIUSURA DEL FALLIMENTO E TFR A CARICO DELL'INPS - Adolfo TENCATI

La recente giurisprudenza fa intervenire il fondo di garanzia del TFR, istituito presso l'Inps, anche quando il datore di lavoro non è soggetto alle procedure concorsuali per "esiguità del passivo", oppure perché il Tribunale fallimentare "dispone non farsi luogo al procedimento di accertamento del passivo relativamente ai crediti concorsuali" perché "risulta che non può essere acquisito attivo da distribuire ad alcuno dei creditori che abbiano chiesto l'ammissione al passivo, salva la soddisfazione dei crediti prededucibili e delle spese di procedura" (art. 102 l. fall.).

Per il testo integrale del saggio clicca il link in calce.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati