Fragilità, Storie, Diritti, Generalità, varie -  Cendon Paolo - 2016-10-24

Come sono i neri americani milionari – Paolo Cendon

Sulla persistenza di   certi preconcetti,  razziali in particolare,  gira questa storiella.

Un"emittente televisiva di New York   vara un ciclo di interviste  dedicate ai "grandi uomini" americani che si sono fatti da soli. Arriva il turno di un grosso personaggio della finanza, di colore,  potentissimo,  straricco, al centro di varie banche e società di Wall Street. Lo spirito della trasmissione è quello di raccontare la  quotidianità degli intervistati.

"Illustri ai nostri telespettatori  – chiede la giornalista  -  una sua giornata tipo,  come si svolge ".

"Beh, la mattina alle sette – risponde l"uomo,  70 anni, nerissimo,  affascinante, basette grigie, vestito di cachemire leggero, cravatta di Harvard, scarpe da duemila dollari,   – sempre un"ora alla palestra  "Best  Wonder Fitness" sulla Quinta Strada".

"E poi?".

"La mattina colloqui vari con dirigenti della Borsa, leader politici, il responsabile economico del New York Times, lezioni alla Columbia University, spesso conferenze via cavo con lo staff economico del Presidente a Washington".

"Intervallo pranzo?".

"Ristorantini esclusivi, commensali  speciali: George Clooney, giudici della Suprema corte, a volte il Sindaco, amici europei in visita, fra i più cari la Merkel e Hollande".

"Pomeriggio?".

"Consigli di amministrazione, telefonate con Hillary, un libro sui nuovi mercati, che sto finendo,  un salto all"Onu ogni tanto, se posso sento  Soros, Bill Gates, Spielberg, Donald di nascosto,  gli amici arabi e cinesi".

"La sera, a cena?".

"In famiglia, vivo in un appartamento di 500 mq., che dà sul Central Park. Wendy, mia moglie, mi parla dei suoi problemi, l"Unesco, gli accordi sul clima, la regina Elisabetta, che le chiede tanti consigli. Adam, il primogenito, vive con noi, sta vincendo la cattedra a Yale, analisi economica del diritto, gli do una mano. Elisabeth, la piccola, col marito, presiede la Blended, hanno tre figli, la mia gioia, parlano del college, tanti progetti, dirigono già delle fondazioni studentesche".

"E più tardi?".

"Beh tutti insieme, prendiamo  la scala, saliamo sul tetto, ci sediamo vicini ...  e guardare banorama di giddà".



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati