Legislazione e Giurisprudenza, Beni, diritti reali -  Mazzon Riccardo - 2014-01-10

CONDOMINIO E DL 145 DESTINAZIONE ITALIA DEL 23 DICEMBRE 2013: RIASSUMENDO - RM

Il comma 9 dell"articolo 1 del Decreto Legge n. 145 del 23 dicembre 2013, denominato "Interventi urgenti di avvio del piano "Destinazione Italia", per il contenimento delle tariffe elettriche e del gas, per la riduzione dei premi RC-auto, per l'internazionalizzazione, lo sviluppo e la digitalizzazione delle imprese, nonché misure per la realizzazione di opere pubbliche ed EXPO 2015", in Gazzetta Ufficiale n. 300 di pari data, ed entrato in vigore il 24 dicembre 2013 (cfr., amplius, "Trattario Giuffrè 2014", di imminente pubblicazione):

  • rimanda ad un Regolamento del Ministro della Giustizia, da emanarsi ai sensi dell"articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400, quanto alle modalità di determinazione dei requisiti necessari per esercitare l"attività di formazione degli amministratori di condominio nonché per la determinazione di criteri, contenuti e modalità di svolgimento dei corsi della formazione iniziale e periodica prevista dall"articolo 71-bis, primo comma, lettera g), delle disposizioni per l"attuazione del Codice civile;
  • stabilisce che l"irrogazione delle sanzioni ai condomini debba essere deliberata dall"assemblea con le maggioranze di cui al secondo comma dell"articolo 1136 del Codice Civile;
  • sopprime, dal punto 2 del secondo comma dell'articolo 1120 del Codice civile, il settore del contenimento del consumo energetico degli edifici, che rimane quindi sottoposto alla maggioranza indicata dall"articolo 26 della legge 10/91 (intervenuti in assemblea che rappresentino almeno un terzo del valore);
  • specifica come, nella lettura dell'articolo 1130, primo comma, n. 6 del Codice  civile, ogni dato relativo alle condizioni di sicurezza riguardi esclusivamente le parti comuni dell"edificio;
  • precisato che, quanto alla lettura dell'articolo 1135, primo comma, n. 4, del Codice  civile, qualora i lavori debbano essere eseguiti in base a un contratto che ne prevede il pagamento graduale, in funzione del loro progressivo stato di avanzamento, il fondo potrà essere costituito in relazione ai singoli pagamenti dovuti.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati