Legislazione e Giurisprudenza, Beni, diritti reali -  Mazzon Riccardo - 2017-04-26

Condominio: l'obbligo di manutenzione, ricostruzione o sostituzione delle scale - Riccardo Mazzon

Quali sono i dettami previsti dal codice civile quanto al riconoscimento delle responsabilità connesse all'obbligo di manutenzione, ricostruzione o sostituzione delle scale? La risposta è recuperabile direttamente dagli articoli 1123 e 1124 del codice predetto.

Le scale sono mantenute, ricostruite o sostituite dai proprietari dei diversi piani a cui servono.

La spesa relativa è ripartita tra essi:

  • per metà, in ragione del valore dei singoli piani o porzioni di piano [a tal fine, si considerano come piani le cantine, i palchi morti, le soffitte o camere a tetto ed i lastrici solari, qualora non siano di proprietà comune: si confronti, in argomento, la seguente pronuncia ove è precisato come, ai fini della redazione delle tabelle millesimali di un condominio, per determinare il valore di ogni piano o porzione di piano occorre prendere in considerazione sia gli elementi intrinseci dei singoli immobili oggetto di proprietà esclusiva (quali l'estensione, ampiezza, numero dei vani: cfr., amplius, il capitolo quattordicesimo del volume "La responsabilità nel condominio dopo la riforma", Riccardo Mazzon, 2013) che gli elementi estrinseci (quali l'ubicazione, l'esposizione, l'altezza), nonché le eventuali pertinenze delle proprietà esclusive, tra le quali possono essere considerati i giardini in proprietà esclusiva di singoli condomini,

"in quanto consentono un miglior godimento dei singoli appartamenti al cui servizio e ornamento sono destinati in modo durevole, determinando un accrescimento del valore patrimoniale dell'immobile" (Cass., sez. II, 27 luglio 2007, n. 16644, GDir, 2007, 43, 53)

  • per l'altra metà, in misura proporzionale all'altezza di ciascun piano dal suolo.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati