Legislazione e Giurisprudenza, Impresa, società, fallimento -  Redazione P&D - 2015-01-08

CREDITORE OPPONENTE E DOCUMENTAZIONE NEL GIUDIZIO DI OPPOSIZIONE - Tirb. R.Emilia decr. 15/12/14 -

Diritto commerciale, fallimento

Opposizone allo stato passivo del fallimento

Il creditore opponente deve produrre la documentazione già prodotta nella verifica del passivo

Si riporta un'interessante sentenza del Tribunale di Reggio Emilia – Sez. Fallimentare – decreto 10-15/12/2014 (depositato il 15/12/2014), Presidente Savastano, Giudice Est. Fanticini che, sempre graditamente, contribuisce con puntuali contributi alla nostra rivista.

Nel processo di opposizione allo stato passivo del fallimento, il creditore opponente ha l"onere di produrre nel giudizio di opposizione la documentazione già prodotta nel corso della verifica del passivo, non essendo sufficiente avanzare col ricorso introduttivo istanza per la loro acquisizione (nello stesso senso, Cass. 493/2012; contra, Cass. 16101/2014).



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati