Legislazione e Giurisprudenza, Danni patrimoniali -  Cardani Valentina - 2015-03-12

DANNI: IL CINGHIALE ATTRAVERSA LA STRADA... TRA REGIONE E PROVINCIA VALE LART. 2043 C.C. - Cass. Civ. 3384/15 – V. CARDANI

-         Risarcimento del danno da incidente stradale causato da fauna selvatica

-         Competenza Regione / Provincia

-         Art.2043 c.c.

S.O. citava in giudizio la Regione Campania per il risarcimento di tutti i danni materiali subiti a seguito di sinistro cagionato dall"improvviso attraversamento della sede stradale di un cinghiale.

In primo grado, parte attrice riconosceva il riconoscimento del proprio diritto, senonchè la Regione impugnava la sentenza eccependo la propria carenza di legittimazione passiva.

Sosteneva infatti la Regione convenuta che corretta destinataria della pretesa risarcitoria sarebbe stata la Provincia di Avellino, in virtù di una legge regionale che delegava determinate competenze relative alla gestione della fauna selvatica alle Province. A tale ragionamento aderiva, in sede di appello, il Tribunale di Benevento.

Della decisione della causa veniva dunque investita la Suprema Corte di Cassazione.

Il Giudice delle leggi ha confermato la responsabilità della Regione, rilevando come la legge regionale citata non potesse trovare applicazione al caso di specie (dal momento che riguardava piuttosto i danni cagionati da animali selvatici a coltivazioni e fondi agricoli) e come la norma applicabile fosse senz"altro l"art. 2043 c.c..

Ne consegue che la Regione è responsabile per i danni arrecati dalla fauna selvatica e ha pertanto il dovere di adottare tutte le misure idonee onde evitare pregiudizi a terzi; in difetto, è tenuta al risarcimento del danno.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati