Legislazione e Giurisprudenza, Danni non patrimoniali, disciplina -  Fabbricatore Alfonso - 2015-03-30

DANNO DA IRRAGIONEVOLE DURATA DEL PROCESSO: LIMITI ALL'APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA - Cass. 4282/15 - di A.F.

Cass. sez. VI Civ., 26 novembre 2014 – 3 marzo 2015, n. 4282, Pres. Petitti, Rel. Manna

Con questa interessante sentenza, la Corte di Cassazione fornisce utili spunti per alcune riflessioni in merito alla c.d. equa riparazione ex L. 89/01 (c.d. Legge Pinto) per irragionevole durata del processo.

Nel caso di specie, un contribuente lamentava l'eccessiva durata di un processo svoltosi davanti alla Commissione tributaria di primo e di secondo grado e alla Commissione tributaria centrale, sezione di Roma, per ottenere il rimborso di ritenute fiscali operate sull'indennità di buonuscita.

I Giudici di legittimità, che finiscono per rigettare il ricorso del contribuente, si dilungano in una interessante analisi dei limiti applicativi della normativa richiamata: si afferma infatti che la disciplina dell'equa riparazione per mancato rispetto del termine ragionevole di cui all'art.6, paragrafo 1, della Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali, quale introdotta dagli artt. 2 e ss. della legge 24 marzo 2001, n. 89, non è applicabile ai giudizi in materia tributaria involgenti la potestà impositiva dello Stato, stante l'estraneità e irriducibilità di tali vertenze al quadro di riferimento delle liti in materia civile (Cass. n. 15604/06; 8035/06; 21651/05; 21404/05; 17139/04; 11350/04).

Non è, infatti, la natura pecuniaria delle obbligazioni a rendere sempre e comunque applicabile il richiamato art. 6 della Convenzione, ma solo il carattere civile delle stesse, cui si contrappongono le obbligazioni di natura pubblicistica, le quali derivino dall'applicazione di tributi o traggano in ogni caso origine da doveri pubblici, onde la conclusione secondo cui, rientrando la materia fiscale "ancora nel nocciolo duro delle prerogative attinenti alla sovranità statale ed essendo sotto questo profilo tuttora dominante la qualifica pubblicistica del rapporto obbligatorio di imposta tra Stato sovrano e contribuente", il contenzioso tributario non rientra nell'ambito dei diritti e delle obbligazioni di carattere civile, malgrado gli effetti patrimoniali che esso necessariamente produce nei confronti dei contribuenti (sentenza del 12 luglio 2001, Ferrazzini contro Italia; v. anche, le sentenze 23 luglio 2002, Janosevic contro Svezia, e 23 novembre 2006, Jussila contro Finlandia).
Vi fanno eccezione le cause riguardanti sanzioni tributarie assimilabili a sanzioni penali per il loro carattere afflittivo (v. Cass. n. 510/14), che sia a tal punto significativo da farle apparire alternative a una sanzione penale ovvero a una sanzione che, in caso di mancato adempimento, sia commutabile in una misura detentiva (Cass. n. 13322/12); e quelle che pur essendo riservate alla giurisdizione tributaria sono riferibili alla "materia civile", in quanto riguardanti pretese del contribuente che non investano la determinazione del tributo ma solo aspetti consequenziali (v. Cass. n. 19367/08, che esemplifica richiamando il giudizio di ottemperanza ad un giudicato tributario ex art. 70 del d.lgs. n. 546 del 1992 o quello vertente sull'individuazione del titolare di un credito di imposta non contestato nella sua esistenza; conforme, Cass. n. 3270/11), ovvero le richieste di rimborso di somme, rifluenti nell'area delle obbligazioni privatistiche. Tra queste ultime non rientrano le controversie riguardanti il rimborso di imposte che il privato ritenga indebitamente trattenute, poiché il relativo diritto non è accertato secondo i principi di diritto civile sulla ripetizione di indebito, ma in base all'esistenza o meno del potere impositivo (cfr. Cass. nn. 2371/11,13657/07 e 21403/05).

Sono queste le ragioni che inducono la Corte a rigettare il ricorso.

Di seguito il testo integrale della sentenza.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati