Articoli, saggi, Generalità, varie -  Gasparre Annalisa - 2015-11-29

DEGLI ANIMALI & DELLA FAMIGLIA, OVVERO GLI ANIMALI NEL LIBRO I DEL CODICE CIVILE - A.G.

Al di là delle buon intenzioni che animano tutti gli operatori che intervengono su una materia lacunosa quale quella del rapporto tra animali e persone – disciplina che non trova adeguamento legislativo con il rinnovato approccio agli animali nel tessuto sociale – occorre sapere leggere con onestà tra le righe dei prodotti divulgati nei modi più disparati che, seppure contagiano positivamente il comune sentire, in realtà confermano una posizione scomoda: l'animale non è (ancora e forse mai) soggetto di diritto, ma oggetto mediato di una relazione soggettiva, non "soggetto" autonomamente titolare di diritti, ma solo "polo" di una relazione intersoggettiva "materiale" e non giuridica.

Un'analisi tra le righe delle norme e delle pronunce giudiziali per riportare alla realtà e al diritto speculazioni che – per quanto sintomo di un nuovo approccio all'animale – non trovano adeguato fondamento nel diritto vigente e per stimolare una seria presa in carico da parte del legislatore al di là del buon senso e proprio quando questo sia carente.

Il breve saggio è pubblicato da Key Editore e disponibile anche presso i rivenditori, IBS, Libreria Universitaria, Amazon. Questo l'indice.

Capitolo Primo GLI ANIMALI AL COSPETTO DEL LIBRO I DEL CODICE CIVILE

1.1. A bruciapelo: gli animali sono soggetti di diritto? – 1.2. Strabismo normativo: animali tra i due poli del diritto civile e del diritto penale – 1.2.1. Animali esseri senzienti – 1.3. Cosa succede oltralpe – 1.4. Il risarcimento-conseguenza del reato contro l'animale si fonda sul legame e prescinde dalla proprietà: uno spiraglio per prendere le distanze dal dogma della "proprietà"?

Capitolo Secondo GLI ANIMALI E IL MATRIMONIO

2.1. Prime questioni afferenti gli animali in famiglia – 2.2. Dalla gelosia alla separazione, ovvero l'animale (con)causa della separazione – 2.3. L'animale può essere anche il (s)oggetto del contendere

Capitolo Terzo IN PARTICOLARE, GLI ANIMALI E LA CRISI FAMILIARE

3.1. 3.1. Tassonomia delle pronunce di merito in assenza di previsione legislativa – 3.2. Nulla quaestio se c'è accordo – 3.3. Contra: in caso di lite il giudice non ha competenza – 3.4. E le coppie non sposate? – 3.5. E se manca un accordo, quid iuris nel deserto normativo? – 3.6. Altre problematicità

Capitolo Quarto SAEVITIA IN BRUTA EST TIROCINIUM CRUDELITATATIS IN HOMINES

4.1. Il capro espiatorio di un amore patologico – 4.2. Casistica – 4.3. Due storie giudiziarie: la vittima sacrificale – 4.3.1. L'animale vittima trasversale

Capitolo Quinto ANIMALI & FRAGILITA' UMANE

5.1. Se l'animale è un bene (oltre a fare "bene"), c'è chi li accumula – 5.1.1. Se la patologia sconfina nel vizio di mente. Ricadute sul piano dell'imputabilità – 5.2. Animali e fragilità: animali come risorsa... per l'uomo, ancora una volta come "bene" ma senziente – 5.2.1. Iniziativa dell'ospedale. A proposito di alleanza terapeutica? – 5.3. Cani in carcere come visitatori – 5.3.1.. Relazione affettiva con il cane: evocato il favor familiae – 5.3.2. Cani in carcere come... occasione di rieducazione e reintegrazione – 5.4. Diritto alla relazione

Capitolo Sesto CONVIVERE CON GLI ANIMALI, LE TUTELE ABITATIVE PER GLI UMANI

6.1. La giurisprudenza ante riforma – 6.2. La riforma – 6.3. Contenzioso in aumento o in diminuzione?



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati