Legislazione e Giurisprudenza, Generalità, varie -  Redazione P&D - 2013-11-20

DELL' ACCETTAZIONE DI DOCUMENTI PUBBLICI NELL' U. E. - C.C.

Si da brevemente conto di quanto pubblicato fra le comunicazioni di G.U. C - 327/52 del 12 novembre 2013.

E' favorevole il parere del comitato economico e sociale europeo in merito alla proposta di modifica del regolamento UE n. 1024/12 per la semplificazione dell'accettazione di alcuni documenti (sostenuta dall'introduzione di moduli standard), fra i quali: atti di stato civile, relativi alla residenza, cittadinanza e nazionalità, patrimonio immobiliare, proprietà intellettuale, assenza di precedenti penali.

Riguardo all'esenzione da ogni forma di legalizzazione o formalità analoghe si raccomanda, però, che le eventuali richieste ufficiali di informazioni alle autorità competenti dello Stato membro in cui sono stati rilasciati i documenti, sui quali si nutre un c.d. "dubbio fondato", debbano essere accompagnate dall'informazione alla persona o impresa riguardo alle motivazioni di tale richiesta.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati