Risarcire sino in fondo le vittime,
proteggere le persone fragili, far respirare i nuovi diritti

/ generalità, varie

26/05/17

Indennizzo delle vittime di reato: circa la pretesa necessità di escussione dei rei - C. App. Milano n. 1653/17

Si pone in allegato una pronuncia della corte di Appello di Milano nella quale non si è ritenuta necessaria la prova, da parte delle vittime interessate, della impossibilità di ottenere il risarcimento dagli autori del reato.

Si rileva, inoltre, che la pronuncia non si vuole porre in conflitto con il dichiarato intento della direttiva, quello di facilitare l'accesso all'indennizzo e soprattutto di rimuovere gli ostacoli per il suo ottenimento.

Allegati: ...
leggi tutto ›
 

26/05/17

Vittime di reato: indennizzo dallo Stato, condizioni - Trib. Torino n. 2067/17

"L’obbligo dello Stato di corrispondere un indennizzo in favore delle vittime da reato, previsto dalla Direttiva 2004/80/CE del 29.04.2004, presuppone la prova dell’impossibilità della vittima di ottenere il risarcimento del danno da parte del responsabile del reato, perché soggetto incapiente o non identificato. Ne consegue che in mancanza della predetta prova​ la domanda di indennizzo nei confronti dello Stato deve essere respinta. "


...
leggi tutto ›
 

04/05/17

Sospensione cautelare delibere e società cooperative. Applicabile la norma sulle s.p.a. - Trib. Firenze, ord. 23.02.2017 - Andrea Castiglioni

In tema di sospensione cautelare delle deliberazioni dell’assemblea di società cooperativa, lo strumento processuale applicabile non è l’art. 700 c.p.c., bensì l’art. 2378, comma 3, c.c., previsto espressamente per le s.p.a.. L’art. 700 c.p.c. consiste in uno strumento per sua natura residuale, chi trova applicazione qualora non vi siano i presupposti di diritto e di fatto per l’utilizzo di strumenti diversi. In tema di società cooperative, stante l’abrogazione del rito societario (ad opera della L. 69/2009), opera il rinvio ex art. 2519 c.c. alla disciplina delle s.p.a., c ...

leggi tutto ›
 

02/05/17

Porto d’armi e evasione fiscale – Cons. Stato, III sez., 3092/17 – Annalisa Gasparre

Pendente un processo per reati tributari (emissione di fatture false ...

leggi tutto ›
 

15/04/17

Animali maltrattati dopo la confisca: chi paga? - Cass. pen. 18167/17 - Annalisa Gasparre

Con la sentenza n. 18167/2017 la Corte di cassazione si è occupata del post confisca di cani maltrattati. 

Nella specie i cani erano stati confiscati all'allevamento: in principio furono sequestrati in relazione al reato di maltrattamento. Emesso decreto penale di condanna, accanto alla condanna dell'imputato, il sequestro si è convertito in confisca. Tuttavia i cani sono stati lasciati in custodia dell'allevamento per 315 giorni, periodo per il quale il giudice aveva liquidato una somma di denaro quale compenso per la custodia, salvo il diritto di rivalersi sui ...

leggi tutto ›
 

06/02/17

Stalking per ragioni di denaro e misure cautelari – Cass. pen. 35778/16 – Annalisa Gasparre

L’indagato di stalking proponeva ricorso avverso l’ordinanza con cui veniva disposta la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa. In un primo momento la richiesta del pubblico ministero aveva trovato risposta in un’ordinanz ...

leggi tutto ›
 

04/02/17

Prostituzione e “stregoneria” – Cass. pen. 3446/17 – Annalisa Gasparre

Per costringere le giovani a prostituirsi, alcuni soggetti approfittano delle credenze e dei rituali di stregoneria. È una prassi diffusa e nota anche ai tribunali domestici.

...
leggi tutto ›
 

23/01/17

Spese della parte civile nel processo penale – Cass. pen. 44342/16 – Annalisa Gasparre

Il giudice deve motivare adeguatamente in merito alle singole voci dell’attività svolta dal difensore della parte civile e sulla congruità delle somme liquidate, con riguard ...

leggi tutto ›
 

10/01/17

A chi vanno restituiti gli animali sequestrati se il procedimento penale viene archiviato? – Cass. pen. 15758/2016 – Annalisa Gasparre

Il giudice per le indagini preliminari accoglieva la richiesta di archiviazione del pubblico ministero di un procedimento in cui si ipotizzava la violazione dell’art. 727 c.p.

...
leggi tutto ›
   

19/12/16

Mezzo secolo di diritto penale - Paolo Pittaro

Il 1° novembre 2016 il prof. Paolo Pittaro è andato in quiescenza dal ruolo universitario per limiti di età.

In ogni caso continua a tenere il suo insegnamento biennale di "Diritto penale" presso l'Univesità di Trieste, con contratto esterno nella qualifica attribuitagli di "eminente studioso".

Il 25 ottobre 2016 ha tenuto una lezione magistrale conclusiva del Corso dal titolo "Mezzo secolo di diritto penale. Riflessioni in libertà".

Ove di interesse, ne pubblichiamo il testo, scaricabile dal link allegato.

...
leggi tutto ›
 

04/12/16

Particolare tenuità del fatto ex art. 131 bis c.p. davanti al giudice di pace? - Cass. pen. 44632/16 – Annalisa Gasparre

Il giudice di pace dichiarava non doversi procedere nei confronti dell’imputato in applicazione dell’istituto di nuovo conio delineato dall’art. 131 bis c.p., in conc ...

leggi tutto ›
 

19/11/16

Custodia dei delfini maltrattati – Cass. pen. 48597/16 – Annalisa Gasparre

La vicenda precedente l’odierna pronuncia può essere letta, su questa Rivista, 24.9.2014, ...
leggi tutto ›
 

28/10/16

Lo famo strano! Mille sfumature di grigio sotto il Cupolone - di Valeria Cianciolo

La sentenza dell Cassazione depositata due giorni fa (in calce a questa breve nota) è l'epilogo di un tragico fatto di cronaca avvenuto nel 2011 a Roma, nel quale, in occasione di un gioco erotico pericoloso finito male, una giovane ragazza di poco più di vent’anni, moriva per asfissia meccanica violenta e un’altra, riportava gravi lesioni da impiccamento.

In primo grado, il Gup ha ritenuto che nel caso in questione, in relazione alla morte della ragazza, non potesse configurarsi un’ipotesi di omicidio volontario ex art. 575 c.p., e che nemmeno potesse ravvisarsi in capo all’imputato una responsabilità a titolo ...

leggi tutto ›
 

20/10/16

La Direttiva 2004/80 e breve riflessione sui costi sociali della giustizia - Andrea Castiglioni

La Corte di Giustizia europea ha sanzionato la Repubblica italiana per il mancato recepimento della Direttiva 2004/80.

Il recepimento, per cui era previsto il termine del 1° gennaio 2006, è avvenuto con il D.lgs. 9 novembre 2007 n. 204, su delega della L. 25 gennaio 2006 n. 29.

Già si può evincere che la legge delega sia stata promulgata in ritardo rispetto al termine previsto dalla Direttiva, e non prima di formali diffide inoltrate all’Italia che rimaneva inerte. Tuttavia la sanzione non concerne dett ...

leggi tutto ›
 

29/09/16

Chi ha fatto il male merita che abbiamo ancora fiducia in lui? – Paolo Cendon

Un avvocato che vive in Veneto, di cui non faccio il nome, mi ha scritto recentemente:

“Mi chiedo seriamente se come operatori del diritto, cittadini e cristiani sia giunto il momento di domandarci, con coscienza ed in profondità, se non sia giunta al termine la stagione dell’impostazione “retributiva” dell’ordinamento penale e se i tempi siano invece maturi per promuovere un approccio sostanzialmente “riparativo” del sistema giustizia.

Un radicale cambio di mentalità circa l’intervento penale che non dovrebbe spaventare. Penso, per esempio, all’inizio del capitolo terzo del li ...

leggi tutto ›
 

24/09/16

Misure cautelari: accertamenti per la compatibilità al regime carcerario - Giuseppe Sciaudone

LegalMente al di là della Psichiatria Forense VII edizione Palermo, 4-5-6 Ottobre 2016 Hotel Casena dei Colli.

 Relazione: accertamenti per la compatibilità al regime carcerario

 “Per poter veramente affrontare la ‘malattia’, dovremmo poterla incontrare fuori dalle istituzioni, intendendo con ciò non soltanto fuori dall'istituzione psichiatrica, ma fuori da ogni altra istituzione la cui funzione è quella di etichettare, codificare e fissare in ruoli ...

leggi tutto ›
 

21/09/16

Detenuto suicida: assolto il medico di guardia – Cass. pen. 39028/16 - Annalisa Gasparre

L’imputata, in qualità di medico di guardia di una casa circondariale, era stata accusata di omicidio colposo di un detenuto con disturbi psichici che era stato trasferito in ...

leggi tutto ›
 

21/09/16

Sorvegliato speciale si allontana per accudire il cane – Cass. pen. 20222/16 – Annalisa Gasparre

Un uomo, con obbligo di permanenza presso un Comune, si allontanava dallo stesso per accudire il proprio cane, a ...

leggi tutto ›
 

14/09/16

Ddl bullismo, cammino: l'inasprimento delle pene non centra l'obiettivo - Comunicato 13.09.2016 - CamMino

Approderà in Aula alla Camera il 13 settembre il testo licenziato dalle Commissioni Affari Sociali e Giustizia. Cammino: no all’inasprimento delle pene e ulteriori misure repressive; sì alla tutela dei minori e all’educazione ad una nuova cittadinanza digitale.

Cammino-Camera Nazionale Avvocati per la Famiglia e i Minorenni non è soddisfatta per il contenuto finale del testo del DDL C 3139 sulle misure per combattere bullismo e cyberbullismo minorile approvato il 27 luglio scorso dalle Commissioni Affari Sociali e Giustizia della Camer ...

leggi tutto ›
 
Joomla SEO powered by JoomSEF

Cosa stai cercando?

Inserisci una parola per cercare i risultati che ti interessano.

Iscriviti per il 2016 a

iscriviti-persona-e-danno

 

Diventa un nostro associato

iscriviti ora 

Associazione Persona e Danno C.F. 90107070329 | Tutti i diritti riservati © 2013-2016 - Realizzazioni Web Altavista - Web Agency | admin - Informativa Cookies

CSS Validity XHTML Validity
exsigma