Risarcire sino in fondo le vittime,
proteggere le persone fragili, far respirare i nuovi diritti

Diritto, procedura, esecuzione penale / persona, famiglia

21/03/17

Fenomeno e profilo criminologico dei maltrattamenti in famiglia - Cass. Pen. 10901/17 - Chiara Menicatti

Il delitto di maltrattamenti contro familiari e conviventi ex art. 572 c.p. si inserisce nel contesto penalistico dei delitti contro lo stato di famiglia, oggetto di riforme che hanno rivisitato in chiave più ampia ...

leggi tutto ›
 

20/02/17

Frasi denigratorie sui social? E’ reato aggravato dall’utilizzo del mezzo di pubblicità - Cass. Pen. n. 50/2017 del 2.12.2016 - Maria Zappia

Onore persona/reputazione /nuove tecnologie/ competenza per materia/ internet/giudice di pace, minacce ed offese telematiche.

La Suprema Corte dirime una questione di competenza per materia insorta tra il Tribunale di Pescara ed il Giudice di Pace di Penne relativamente al reato di diffamazione commesso mediante l’utilizzo della piattaforma sociale Facebook. Le frasi minacciose e denigratorie integrano ad avviso della Cassazione il reato di diffamazione aggravata per il ricorrere del c.d. “mezzo di pubblicità” in quanto la funzione propria d ...

leggi tutto ›
 

07/11/16

Maltrattamenti in danno del coniuge separato – Cass. pen. 39331/16 – Livio Meo

In una recente pronuncia (Cass. pen., sez. II, 22 settembre 2016, n. 39331) in materia di maltrattamenti contro familiari e conviventi, la Suprema Corte ha ribadito alcuni importanti principi riguardanti la configurabilità del reato di cui all'art. 572 c.p. In particolare, la citata sentenza affronta le questioni inerenti alla rilevanza dell'intervenuta separazione dei coniugi e al rapporto tra la fattispecie di maltrattamenti e quella aggravata di atti persecutori prevista dall'art. 612-bis, secondo comma, c.p.

Nel caso sottoposto al giudizio della Suprema Corte, l'imputato era accusato di aver maltrattato la donna dall ...

leggi tutto ›
 

05/11/16

L’ascolto del minore vittima di abuso sessuale – Valeria Cianciolo

 Nota a Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza 13 luglio – 13 ottobre 2016, n. 43245

1. Il fatto

2. Il Tribunale per i minorenni e il coordinamento con il processo penale

3. Il problema dell’ascolto del minore

4. Il falso ricordo

5. Le modalità di ascolto. Il colloquio

6. Guida metodologica per l'assessment di minori coinvolti in presunti abusi sessuali

 

1. Il fatto

“In materia di reati sessuali su minori in tenera età, il diniego, da parte del magistrato pr ...

leggi tutto ›
 

19/10/16

Pornografia minorile: rapporto tra detenzione e diffusione. – Emanuele Mascolo

La Legge n. 269/1998 ha introdotto nel codice penale l’articolo 60ter, rubricato “Pornografia minorile.” 

Uno dei tanti problemi che il reato de quo pone e dei quali la giurisprudenza ha cercato di fare chiarezza, riguarda la distribuzione, la diffusione, la divulgazione, la diffusione del materiale pornografico.

A proposito, sono sorti dubbi circa la condotta dell’agente, precedente al 2006, quando ad opera della Legge n. 38, l’articolo 600ter del codice penale fu modificato con l’introduzione della parola “diffu ...

leggi tutto ›
 

06/09/16

Pedofilia e pornografia : breve excursus legislativo e giurisprudenziale - Emanuele Mascolo

1) Introduzione - 2) La pedofilia nella giurisprudenza – 3) La detenzione del materiale pornografico - La pornografia nella giurisprudenza – 5) Esibizioni, reclutamento di minori, diffusione di materiale pornografico.

 

1) Introduzione.

I reati di pedofilia e pornografia che tutelano il minore, perché affinchè le condotte siano punite, devono avere come vittima un minore.

Nel nostro ordinamento, la tutela del minore nasce in primi ...

leggi tutto ›
 

02/09/16

Misure cautelari e accudimento del figlio minore – Cass. pen. 14538/16 – Annalisa Gasparre

Un uomo accusato di essere parte di un’associazione mafiosa è il destinatario della misura cautelare della custodia in carcere.

...
leggi tutto ›
 

17/07/16

Quando lo stalking (verso gli ex suoceri) passa da facebook – Cass. pen. 21407/16 – A.G.

Un uomo è stato accusato di stalking in danno dei genitori dell’ex convivente. Dopo la separazione le persone offese erano state nominate affidatarie di due dei quattro figli minori dell’indagato e, forse a causa della non condivisione di tale provvedimento, forse per altro, da mesi il padre dei minori ingiuriava i nonni e li denigrava anche attraverso facebook seguendone gli spostamenti e limitando la loro vita di ...

leggi tutto ›
 

09/06/16

Schiavitù moderne: sposa (minorenne) in vendita – Cass. pen. 23590/16 - A.G.

Una giovane di nemmeno 14 anni è stata venduta dal proprio padre ad altro uomo per farla sposare con il figlio, poi costretta a chiedere l’elemosina in strada. È stato condannato il suocero ...

leggi tutto ›
 

30/05/16

Maltrattamenti nei confronti della madre e della sorella – Cass. pen. 6661/16 – A.G.

Un contesto familiare problematico, definito “complesso, nevrotico e ad alta emotività” quello in cui si sono verificati alcuni episodi di lesioni personali e atti di ingiurie, minacce, percosse.

Sovrapponendo i temi di accertamento di dolo con i motivi della condotta dell’imputata, non è stato ...

leggi tutto ›
 

27/05/16

Condanna per lesioni e non abuso di mezzi di correzione… per un padre – Cass. pen. 21696/16 – A.G.

Una bambina vivace e un padre incapace di gestirla e contenerla se non prendendola per le spalle e per il collo per farla smettere di disturbare.

...
leggi tutto ›
 

05/04/16

Rilevanza penale della famiglia di fatto: il convivente può opporsi all’archiviazione?” – Cass. pen. 12742/16 – Annalisa Gasparre

Il convivente more uxorio può opporsi alla richiesta di archiviazione nel caso in cui il convivente sia deceduto quale conseguenza del reato. ...
leggi tutto ›
 

27/03/16

“RILEVANZA PENALE DEL RAPPORTO DI FATTO NEL MALTRATTAMENTO” – Cass. pen. 8401/16 – Annalisa GASPARRE

Il legislatore, affatto sordo alle suggestioni provenienti dalle istanze sociali, è intervenuto, come noto, sull’art. 572 c.p. estendendo anch ...

leggi tutto ›
 

08/03/16

“TENTATA CIRCONVENZIONE DI INCAPACE PER MODIFICARE IL TESTAMENTO” – Cass. pen. 8837/16 – Annalisa GASPARRE

È ammesso il tentativo di circonvenzione di incapace se l’evento non si verifica (effettiva modifica del testamento della persona offesa affetta da deficienza psichica).

...
leggi tutto ›
 

01/03/16

“MARITO CONTRO MOGLIE: OBIETTIVO SFREGIARLE IL VISO” – Cass. pen. 6460/16 – A.GASPARRE

Aggredisce la moglie con l’obiettivo di colpirla al viso con un taglierino per unghie.

...
leggi tutto ›
   

04/02/16

MINORI E INSEGNANTI: LA VIOLENZA NON SI GIUSTIFICA - Cass. pen. 4170/16 - Beatrice BERTOCCHI e Francesca PELOSI

LA VIOLENZA NON SI GIUSTIFICA

 

Il Procuratore generale della Corte d’appello di Brescia ricorre in Cassazione avverso la sentenza della stessa Corte d’appello bresciana, che aveva condannato un’insegnate per abuso dei mezzi di correzione e non per maltrattamento di minori.

 

Nel 2012 un’insegnate della classe terza elementare di un istituto del quale non ci viene fornito il n ...

leggi tutto ›
 

29/12/15

"LE RICADUTE PENALI DEL MANTENIMENTO IMPOSTO DAL GIUDICE CIVILE IN SEDE DI DIVORZIO" - Cass. pen. 50002/15 - A.G.

- omesso versamento assegno di mantenimento dei figli

- povero ma abile al lavoro, deve cercare un'occupazione

- la povertà non scusa sempre

In sede di divorzio l'uomo era stato condannato a versare alla ex moglie l'assegno di mantenimento per i due figli. L'imputato ha sostenuto di essere disoccupato e, p ...

leggi tutto ›
 

24/09/15

"UN QUADRO DI VIOLENZE FISICHE E PSICHICHE, CONDANNATO IL MARITO" - Trib. Padova, 6.3.2015 - A.G.

- maltrattamento in famiglia

- aggressioni fisiche, verbali, lesioni, minacce e ingiurie

- il reato di maltrattamenti sussiste solo nei confronti della moglie e non dei figli che non hanno subito in modo abituale le condotte paterne

 

Trib. Padova, Sent., 06-03-2015 Dot ...

leggi tutto ›
 

31/08/15

"AMORE CRIMINALE: DUE CUORI E... TANTA VIOLENZA" - Cass. pen. 24586/15 - A.G.

Una donna era vittima dei comportamenti del marito che la maltrattava e le procurava lesioni, anche tramite aggressioni finalizzate ad ottenere prestazioni sessuali.

Le violenze non si arrestavano neppure quando la donna era in gravidanza. Il responsabile è stato condannato per violenza sessuale continuata, maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate e interruzione di gravidanza in danno della moglie.

In questi giorni si parla dell'omicidio di un uomo, da parte della moglie che dice di essere stata maltrattata per a ...

leggi tutto ›
 
Joomla SEO powered by JoomSEF

Associazione Persona e Danno C.F. 90107070329 | Tutti i diritti riservati © 2013-2016 - Realizzazioni Web Altavista - Web Agency | admin - Informativa Cookies

CSS Validity XHTML Validity