Risarcire sino in fondo le vittime,
proteggere le persone fragili, far respirare i nuovi diritti

/ processo tributario

19/12/16

"Amministrazione Finanziaria, ipoteca e contraddittorio" – Cass. 18349/2016 - Elisa Bucci

 

- prima dell'ipoteca l'A.F. deve inviare un preavviso concedendo termine di 30 giorni per osservazioni;

- il mancato contraddittorio determina nullità dell'ipoteca

- il principio è garantito dalla legge nazionale e dalla carta dei diritti fondamentali

 

...
leggi tutto ›
 

06/05/16

Operazioni soggettive inesistenti, recupero IVA - Commissione Tributaria Regionale di Milano, n. 2613/16

Tributi erariali indiretti – Imposta sul Valore Aggiunto (I.V.A.) – accertamento e riscossione – in genere – operazioni soggettivamente inesistenti – distribuzione dell’onere della prova

Spetta all’Amministrazione Finanziaria, la quale contesti il diritto del contribuente a portare in detrazione l’IVA pagata su fatture emesse da soggetto diverso dall’effettivo cedente del bene o del servizio, provare che il contribuente, al momento in cui acquistò il bene o il servizio, sapesse o potesse sapere, co ...

leggi tutto ›
 

07/05/14

"STUDI DI SETTORE E LIBERO APPREZZAMENTO DEL GIUDICE - Cass.8706/2014- Andrea BELOTTI

Il fisco ha a disposizione una serie di strumenti per poter accertare un reddito maggiore rispetto a quello dichiarato dal contribuente.

Cominciamo a considerare un primo strumento costituito dagli accertamenti presuntivi. Vengono impiegate delle presunzioni  che poggiano su “ragionamenti di buon senso” logici e che  permettono di risalire da un fatto noto ad un altro ignoto, consentendo in tal modo la dimostrazione della esistenza  di un reddito che si presume occultato.

Possiamo citare, ad esempio, gli acquisti di caffè in un certo periodo di tempo  da parte di un bar che, confrontati con la quan ...

leggi tutto ›
 

03/05/14

“DECADENZA DAL BENEFICIO FISCALE E RESPONSABILITA”– Cass.: 9109/2014- Andrea BELOTTI

L’accertamento traeva origine da una operazione di trasferimento di immobili in relazione alla quale erano stati concessi benefici, relativamente a imposta di registro, poi revocati a seguito del mancato utilizzo edificatorio entro cinque anni dall’acquisto.

La società accertata eccepiva che tale mancato “utilizzo edificatorio” era dovuto al fatto che non era stata rilasciata la concessione edilizia. La Suprema Corte, nel  ribadire che l’utilizzo in senso edificatorio è sì necessario per il mantenimento della agevolazione momentaneamente concessa ha sottolineato anche che andrebbe meglio chiarito, da parte d ...

leggi tutto ›
 

30/04/14

“ANCORA IN TEMA DI IRAP PROFESSIONISTI”– Cass.: 9241/2014- Andrea BELOTTI

 

La Corte costituzionale con la sentenza 156/2001 ha escluso dall’IRAP i professionisti, ossia i contribuenti individuali esercenti arti e professioni, che svolgono una  attività senza organizzazione di capitali o lavoro altrui. Sul tema sono pronunciate  nel merito le SSUU della Cassazione con la sentenza 12108/09 del 26 maggio 2009, cercando di chiarire le diverse posizioni che erano emerse nelle sentenze delle singole sezioni.

E’ ormai chiaro, anche per una costante giurisprudenza di merito, che la presenza di una autonoma organizzazione si possa ricavare anche dalla presenza di robusti compensi a terz ...

leggi tutto ›
 

24/03/14

"CHIUSURA LITI PENDENTI - PROROGA DEI TERMINI PER LA DEFINIZIONE - RATE SCADUTE" - Cass. 5664/14 - Ilaria CORRIDONI

"CHIUSURA LITI PENDENTI EX L. 289/2002 - PROROGA DEI TERMINI PER LA DEFINIZIONE - RATE SCADUTE" - Ilaria CORRIDONI

 

Merita di essere segnalata ai visitatori di P&D la novità della questione affrontata su ricorso dell'Agenzia delle Entrate da Cass., Sez. Trib., 12 marzo 2014, n. 5664, Pres. Aurelio CAPPABIANCA, Rel. Biagio VIRGILIO.


Nel rito allora vigente del quesito di diritto, l'Ufficio impositore propone ricorso (mentre la contribuente non ha svolto attività difensiva e non si è nemmeno costituita) avverso la pronuncia della Commissione Tributaria Regionale de ...

leggi tutto ›
 

18/02/14

PROCESSO TRIBUTARIO TELEMATICO AL VIA - Maria CARIELLO

Accelerazione sul processo telematico tributario. Il 14 febbraio scorso è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 37 il regolamento del Ministro dell'Economia e delle Finanze, che disciplina l'uso degli strumenti informatici e telematici nell'ambito del processo tributario.

Il regolamento è in attuazione di quanto stabilito dalla legge di stabilizzazione finanziaria del luglio 2011 ( decreto legge n. 98/2011 convertito in legge 111/2011) che aveva ammesso la possibilità che anche nel processo tributario le comunicazioni potessero avvenire anche tramite m ...

leggi tutto ›
 

12/05/13

"INUTILIZZABILI NEL PROCESSO I DOCUMENTI RIFIUTATI ALL'AGENZIA ENTRATE" - Cass. 10448/13 - Cristiano GOBBI

L'Autore, il Collega GOBBI, master in diritto tributario, prospetta ai visitatori di P&D un'interessante problematica assai diffusa nella prassi delle Commissioni Tributarie: quella del destino dei documenti che il ricorrente ha rifiutato di esibire all'Ufficio.

Il S.C. delinea un'ipotesi di decadenza dal potere di produrli in giudizio.

La Sezione Sesta, in tema di accertamento IVA, ribadisce tale orientamento con la recente pronuncia del 6 maggio 2013.

Del medesimo Autore ricordiamo di consultare il recente contributo sull'invalidità dell'atto tributario, pubblicato su queste colonn ...

leggi tutto ›
 

09/05/13

“PROCESSO TRIBUTARIO E DIVIETO DI TESTIMONIANZA” - Cass. 8037/2013 – Andrea BELOTTI

Con l'art. 7 del d.lgs. 546 del 1992 che recita: "Non sono ammessi il giuramento e la prova testimoniale", viene sancito un divieto perentorio in merito all'ammissibiltà delle prove testimoniali nel processo tributario.

Nel corso degli anni si sono susseguite in tema di utilizzo delle testimonianze, variamente rese, diverse sentenze della Corte di Cassazione (Cass. n. 7107 del 20/07/1998; n. 4269 del 25/03/2002; n. 6407 del 22/04/2003; n. 7445 del 14/05/2003; n. 5957 del 15/04/2003; n. 16032 del 29/07/2005; n. 11221 del 16/05/2007).

L'orientamento costante della Suprema Corte in merito è sempre stato di attribui ...

leggi tutto ›
 

20/04/13

"REDDITOMETRO ILLEGITTIMO 2-0 - CTP Reggio Emilia 74/2013" - Maria CARIELLO

Dopo la sentenza del Tribunale di Napoli Sez. di Pozzuoli (v. in Personaedanno.it – "Bocciato il redditometro...") è il turno della  Commissione Tributaria Provinciale di Reggio Emilia, seconda sezione che con la sentenza n. 74.02.2013 depositata il 18 aprile 2013,  stabilisce tra l'altro,  che il nuovo redditometro è illegittimo e deve essere disapplicato, producendo la nuova normativa  sull'accertamento sintetico, cambiamenti procedurali e non novità impositive, sicchè il contribuente, se ritiene può sostenerne la retroattività per le annualità p ...

leggi tutto ›
 

02/04/13

" DDL RIORDINO TRIBUTI E PROCESSO TRIBUTARIO" - Maria CARIELLO

Il CNEL ha approvato il Ddl di delega al Governo per codificare l'accertamento dei tributi e per la revisione delle sanzioni amministrative e del processo tributario.

L'attuale panorama mostra l'inadeguatezza del modello introdotto tra obblighi e diritti dei contribuenti da un lato e privilegi e garanzie dei poteri dell'amministrazione finanziaria dall'altro.

In quarant'anni la gestione di una fiscalità di massa, ha reso complessi i controlli dell'amministrazion,  inadeguate le procedure di accertamento, pregiudicati sia gli interessi del contribuente che quelli dell'amministrazione finanziaria. E così, la ca ...

leggi tutto ›
 

12/03/13

"ACCESSO FINANZA CASA-STUDIO: AUTORIZZAZIONE PROCURA-Cass. 4140/2013"- Maria CARIELLO

 

Le autorizzazioni con riferimento all'esercizio dei poteri di Polizia Tributaria sono così articolate:

- autorizzazioni del capo dell'Ufficio, per procedere all'accesso nei locali destinati all'esercizio di attività commerciali, agricole o professionali (art. 52, primo comma, del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633), per prolungare di trenta giorni gli accessi (art. 12, comma 5, della legge 27 luglio 2000, n. 212, Statuto dei diritti del contribuente), per tornare presso i locali del contribuente decorso il periodo di permanenza eventualmente prorogato (art. 12, comma 5, della legge n. 212/2000);

- autoriz ...

leggi tutto ›
 

15/11/12

"MEDIAZIONE TRIBUTARIA :FIRMATO PROTOCOLLO CNF - A. E. " - Maria CARIELLO

Il presidente CNF e il direttore generale dell'Agenzia dell'entrate hanno siglato il 6 novembre scorso un Protocollo per sviluppare la mediazione nei rapporti tra fisco e contribuente.

Il Protocollo, promosso dalla commissione per le problematiche fiscali del Cnf  si inserisce in una serie di iniziative che mirano ad affermare il ruolo centrale dell'avvocatura anche in materia di giustizia tributaria.
L'incont ...

leggi tutto ›
 

14/07/12

“L’IVA E’ INDETRAIBILE NELLA FRODE CAROSELLO” – Cass. Civ. 9107/2012 – Maria TALARICO

La V Sez. Tributaria della Corte di Cassazione ha statuito l’indetraibilità dell’iva qualora le attività di acquisto e rivendita oggetto dell’accertamento dell’amministrazione finanziaria siano rivelatrici di una frode carosello.

Prima di analizzare le motivazioni della Suprema, giova accennare i tratti salienti della fattispecie denominata “frode carosello”.

Nel caso degli acquisti intracomunitari, ovvero realizzati tra paesi appartenenti all’unione europea, la frode carosello consente di realizzare un guadagno tramite l’apparentemente regolare diritto a detrarre l’iva sugli acquisti. La norma ...

leggi tutto ›
 

13/10/11

"NOVITA' NELLA RISCOSSIONE TRIBUTARIA: IL CASO DELLA SOMMA CONCILIATA NON VERSATA" - Cristiano GOBBI

L'art. 23, 17° co., del decreto legge 6 luglio 2011, n. 98, seppure incida soltanto su alcuni aspetti del processo tributario, ciò non di meno introduce alcune modifiche di cui non si può non dar conto.

Il presente contributo si vuole occupare della conciliazione giudiziale e delle conseguenze derivanti dal mancato versamento della somma conciliata.

Giova premettere tuttavia che l'istituto della conciliazione è stato interessato anche da ulteriori novità.

In particolare in seguito all'approvazione del decreto 98/2011, qualora la conciliazione abbia luogo le so ...

leggi tutto ›
 

15/09/11

"IL CONTRIBUTO UNIFICATO NEL PROCESSO TRIBUTARIO" - Cristiano GOBBI

L'art. 37 del decreto legge 6 luglio 2011, n. 98, modifica il Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di spese giustizia, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 30 maggio 2002, n. 115, introducendo anche per il processo tributario l'obbligo del versamento del contributo unificato.

Il contributo si applica per i ricorsi tributari notificati a partire dal 6 luglio 2011.

Il valore del contributo varia in relazione al valore della controversia.

Il valore della lite si determina ai sensi dell'art. 12, 5° comma del decreto legislativo 31 dicembre 1992, ...

leggi tutto ›
 

01/07/11

Cass. sez. trib., 30 maggio 2011, n. 11933, pres. Lupi, rel. Di Blasi - "IRAP: IL GIUDICE TRIBUTARIO DEVE EFFETTUARE UNA DISAMINA SERRATA DEGLI ELEMENTI DELL'ORGANIZZAZIONE AZIENDALE" - Cristiano GOBBI

L'Agenzia delle Entrate impugnava la sentenza della Commissione Tributaria Regionale di Genova, pubblicata in data 11 giugno 2008 con la quale la settima sezione riconosceva il diritto al rimborso IRAP alla società professionale AR.I.A., architetti e ingegneri associati.
In particolare l'impugnante si querelava della insufficiente motivazione della sentenza sul fatto controverso e decisivo, nonché della violazione dell'art. 2697 c.c.
L'intimato non svolgeva difese.

In relazione alle questioni di fatto che devono sussistere perchè possa vantarsi il diritto al rimborso ...

leggi tutto ›
 

24/06/11

"RAPPORTO TRA PROCESSO TRIBUTARIO E PROCESSO CIVILE" - Cristiano GOBBI

Con la legge 30 dicembre 1991, n. 413, il Legislatore, sulla base della precedente esperienza, delegava il Governo all’emanazione di decreti legislativi recanti disposizioni per la revisione della disciplina e l’organizzazione del contenzioso tributario, disponendo all’art. 30 lett. g) l’«adeguamento delle norme del processo tributario a quelle del processo civile».

L’art. 1, 2° co., del d.lgs. 31 dicembre 1992, n. 546, nell'attuazione del criterio indicato, ha provveduto a stabilire che i giudici tributari applicano le «norme del presente decreto e, per quanto da e ...

leggi tutto ›
 

15/06/11

Cass. sez. II, 3 marzo 2011, pres. Trifone, rel. Spagna Musso - "L'ILLEGITTIMA ATTIVITA DELLA AGENZIA DELLE ENTRATE DA' DIRITTO AL RISARCIMENTO DEL DANNO" - Cristiano GOBBI

Con citazione notificata in data 27.9.2005, il ricorrente conveniva in giudizio l'ufficio dell'Agenzia delle Entrate di Patti, in persona del direttore pro tempore, e lo invitava a comparire innanzi al Giudice di Pace di Patti per l'udienza del 25.11.2005.

Premetteva l'attore che il Ministero delle Finanze, Agenzia delle Entrate Ufficio di Patti, gli aveva notificato n.4 avvisi di accertamento, con richiesta di imposte, soprattasse ed interessi, relativi agli anni 1994, 1995, 1996 e 1997, per un importo complessivo di Euro 5.971.50; che tale somma, successivamente, era stata iscritta a ruolo e, in data 19.07.2002, gl ...

leggi tutto ›
 

03/06/11

"ESTIMAZIONE C.D. COMPLESSA, USUFRUTTO E COMMISSIONE TRIBUTARIA CENTRALE" - Riccardo MAZZON

Ulteriormente, sempre avendo a mente il contenuto del diritto di usufrutto, è stato deciso che, nel nuovo sistema del contenzioso tributario, introdotto con d.P.R. 26 ottobre 1972 n. 636, l'accertamento della natura giuridica di un contratto, volto a stabilire se trattasi di negozio costitutivo di usufrutto ovvero di locazione,
“col terzo motivo la ricorrente, denunciando violazione e falsa applicazione degli artt. 981, 984, 1004, 1571, 1615 c.c.; 85 T.U. 29-1-58 n. 645, in relazione all'art. 360 n. 3 c.p.c., sostiene che la C.T.C. avrebbe potuto e dovuto accertare se nel rapporto oneroso tra ...

leggi tutto ›
 
Joomla SEO powered by JoomSEF

Associazione Persona e Danno C.F. 90107070329 | Tutti i diritti riservati © 2013-2016 - Realizzazioni Web Altavista - Web Agency | admin - Informativa Cookies

CSS Validity XHTML Validity
exsigma