Legislazione e Giurisprudenza, Processo di esecuzione -  Mazzon Riccardo - 2014-10-02

DL n. 132/2014: NOVITA' IN AMBITO DI ESPROPRIAZIONE PRESSO TERZI - Riccardo MAZZON

Ancora con l"ambizione di perseguire semplificazione e accelerazione del processo di esecuzione forzata, anche in ambito di espropriazione presso terzi, eseguita l'ultima notificazione – che non è più necessario sia effettuata "personalmente" al terzo, bastando, anche per il medesimo, la notifica ex artt. 137 e ss. c.p.c. -, l'ufficiale giudiziario sarà tenuto a consegnare - senza ritardo -, al creditore, l'originale dell'atto di citazione.

E, anche qui, il creditore dovrà depositare – questa volta, entro trenta giorni dall"avvenuta consegna, termine sempre fissato a pena di perdita d"efficacia del pignoramento effettuato! -, nella cancelleria del tribunale competente per l'esecuzione, la nota di iscrizione a ruolo, unitamente a copie conformi dell'atto di citazione, del titolo esecutivo e del precetto, cosicché il cancelliere, al momento del deposito, possa formare il fascicolo dell'esecuzione.

Di particolare importanza – e pericolosità – appare la previsione secondo cui la citazione del debitore - a comparire davanti al giudice competente -, con l'invito al terzo a comunicare la dichiarazione di cui all'articolo 547 al creditore procedente entro dieci giorni, a mezzo raccomandata ovvero a mezzo di posta elettronica certificata -, conterrà l'avvertimento al terzo che, in caso di mancata comunicazione della dichiarazione, la stessa dovrà essere resa dal terzo comparendo in un'apposita udienza e che, quando il terzo non compare o, sebbene comparso, non rende la dichiarazione, i crediti pignorati - o il possesso di cose di appartenenza del debitore -, nell'ammontare o nei termini indicati dal creditore, si considereranno "non contestati ai fini del procedimento in corso e dell'esecuzione fondata sul provvedimento di assegnazione".

In effetti:

(a) quanto alla dichiarazione del terzo - a mezzo raccomandata inviata al creditore procedente o trasmessa, a mezzo di posta elettronica certificata –, quest"ultimo, personalmente - o a mezzo di procuratore speciale o del difensore munito di procura speciale -, dovrà specificare di quali cose o di quali somme sia debitore - o si trovi in possesso - e quando ne debba eseguire il pagamento - o la consegna -;

(b) qualora all'udienza il creditore dichiari di non aver ricevuto la dichiarazione, il giudice, con ordinanza, fisserà un'udienza successiva – con ordinanza da notificarsi al terzo almeno dieci giorni prima della nuova udienza – e, se il terzo non dovesse comparire neppure alla nuova udienza - o, comparendo, rifiutasse di fare la dichiarazione -, il credito pignorato - o il possesso del bene di appartenenza del debitore -, nei termini indicati dal creditore, si considererà non contestato, ai fini del procedimento in corso e dell'esecuzione fondata sul provvedimento di assegnazione: il giudice provvederà, conseguentemente, a norma degli articoli 552 o 553 c.p.c..

Anche nei casi di ricerca telematica dei beni del debitore da sottoporre a pignoramento (ex nuovo articolo 492-bis c.p.c.: cfr. contributo specifico in questo sito), l'ufficiale giudiziario dovrà consegnare - senza ritardo - al creditore il verbale, il titolo esecutivo ed il precetto; e si applicheranno le medesime disposizioni testé evidenziate: decorso, quindi, il termine di cui all'articolo 501 c.p.c., il creditore pignorante - e ognuno dei creditori intervenuti, muniti di titolo esecutivo - potrà chiedere l'assegnazione o la vendita delle cose mobili o l'assegnazione dei crediti; sull'istanza, il giudice fisserà l'udienza per l'audizione del creditore e del debitore e provvederà a norma degli articoli 552 o 553 c.p.c. - il decreto, con cui viene fissata l'udienza, (1) dovrà essere notificato a cura del creditore procedente e (2) dovrà contenere l'invito e l'avvertimento al terzo, nella nuova formulazione testé segnalata.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati