Changing Society, Intersezioni -  Pant√® Maria Rosa - 2014-08-17

DUE POESIE D'AGOSTO – Maria Rosa PANTÉ

Minoranze

Finalmente hanno la notorietà
nomi strani impronunciabili ignoti
salgono alla ribalta grazie al risiko
della guerra. E noi, qui, ci ripassiamo
la geografia ci ripassiamo storia
e religione. Qui ci ripassiamo
quasi un intero programma scolastico.
lì alla pallida ombra delle tende
ci sono queste madri
dal ventre largo anche quando è smagrito
dal volto vecchio scavato anche quando
gli anni sono pochi. E i tanti bambini
a cui pensare fra un eccidio e l'altro
fra un'offensiva e l'altra
fra una frontiera e l'altra.
Bisogna bere bisogna mangiare
e poi persino bisogna giocare.

Animali

Dio del gatto del cane del maiale

Dio di ogni animale

stendi la zampa, la pinna, l'unghiolo

apri le ali, rizza il pelo, digrigna

anche i denti soffia stridi spaventa

i potenti, la razza

un po' bastarda l'homo sapiens, crudele.

Dio del topo del serpe e del cavallo

dell'aquila reale, del delfino

dello squalo dell'ape e d'ogni insetto

ronza, ringhia, ruggisci

per noi agnelli immolati, ulula alto

nel cielo chè l'uomo si spaventi

ché l'uomo si tormenti

ché l'uomo si converta

a te, Dio nostro della compassione.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati