Articoli, saggi, Generalità, varie -  Cendon Paolo - 2016-09-21

Equivoco Onu su cosa va abrogato in Italia: non certo l'AdS! - Paolo Cendon

Secondo me l'invito ad abrogare l'AdS è un fraintendimento puro  e semplice  dell'ONU - Non hanno capito minimamente di cosa dovevano parlare - La prova è che in quel documento non nominano nemmeno l'interdizione, che è l'unica contro cui dovevano prendersela invece

>>> COME è POSSIBILE ESSERE TONTI FINO A QUESTO PUNTO ???!!!???

-- un po' come l'oratore  di cui ho parlato nell'episodio che mi è capitato di vivere a Firenze, venerdì scorso, e di cui ho trattato nel pezzo che ho messo recentemente sul sito >>>  "Il bagno e il progetto" -   Malintesi, sordità, disinformazione,   al limite del comico

è vero che certi documenti Onu sono buoni, ma è vero che spesso non sono  tanto buoni, comunque sono talora vaghi, approssimativi, generici, mettono insieme diritti e libertà, acqua e vino, vero e falso, sono poco sottili, non sanno distinguere,  hanno un basso tasso di  giuridicità, sono spesso atecnici, piatti, declamatori, giornalistici, melensi, probabilmente scritti da non giuristi o almeno da non civilisti (il che è quasi lo stesso)

chissà cosa è successo che a Ginevra  ha prodotto l'equivoco, il black-out

COMUNQUE >>> fin dall'inizio (1986) abbiamo sempre insistito sulla necessità che l'AdS possa essere applicata anche ai disabili fisici, quando occorre -- quando cioè l'interessato non ha nessuno nessuno nessuno  di cui fidarsi, nessuno a cui  rilasciare  una procura, e può solo contare sulla lealtà (?) di un giudice tutelare

-- purtroppo molti anche dei migliori interpreti non riescono a capire che l'Ads nasce di per sè come istituto NON incapacitante,  fin che può

-- se ci sono degli abusi (disabii fisici incapacitati) dobbiamo denunciarli, ma non certo abrogare l'AdS, ciò che comporterebbe anche per quel certo disabile fisico solo al mondo e senza procuratori negoziali possibili un risultato di ABBANDONO



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati