Legislazione e Giurisprudenza, Separazione, divorzio -  Mazzotta Valeria - 2014-05-06

ESCLUSO L'ASSEGNO DIVORZILE IN CASO DI DONAZIONE DI SOMME DALL'EX - Cass. ord. 9498/2014 - Valeria MAZZOTTA

Niente assegno divorzile all"ex moglie se il marito le ha donato una quota dell"eredità ricevuta dalla sua famiglia.

Lo afferma la  Corte di cassazione con l'ordinanza 9498 del 30 aprile 2014: l'assegno per il coniuge deve tendere al mantenimento del tenore di vita da questo goduto durante la convivenza matrimoniale, e tuttavia indice di tale tenore di vita può essere l'attuale disparità di posizioni economiche tra i coniugi.

Nel caso di specie, la quota di immobile pervenuta al marito in eredità e dal medesimo liquidata alla moglie,  è stata ritenuta compensativa delle eventuali diminuzioni di reddito della moglie, che in sede di separazione consensuale si era dichiarata autosufficiente economicamente.

Quanto alla presunta malattia della donna, che le avrebbe impedito di procurarsi un reddito, la  Corte ritiene che dalla documentazione in atti emerga un sostanziale ristabilimento e dunque nessuna ricaduta che possa giustificare la tesi della donna.



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati