Legislazione e Giurisprudenza, Espropriazioni per pubblica utilità -  Span√≤ Giuseppe - 2014-10-27

ESPROPRI: INDENNITÀ E CRITERI ESTIMATIVI - Cass. 9833/2014 - Giuseppe SPANÒ

La Suprema Corte nella sentenza in commento ricorda che la determinazione del valore del fondo è rimessa al prudente apprezzamento del giudice del merito che sceglie se utilizzare il metodo analitico-ricostruttivo, teso ad accertare il valore di trasferimento del fondo, o il metodo sintetico-comparativo, volto a desumere dall'analisi del mercato il valore commerciale attraverso il riferimento alle aree omogenee (v. Cass. n. 7288/2013).
Seguendo tali principi la Cassazione ritiene corretta peraltro la valutazione della Corte di merito che ha ritenuto valido l'utilizzo da parte del C.T.U. del criterio analitico ricostruttivo spiegando le ragioni della inutilizzabilità del criterio sintetico-comparativo (per la mancanza di elementi omogenei e certi di comparazione, non desumibili dai precedenti giudiziari invocati).



Autore

immagine A3M

Visite, contatti P&D

Nel mese di agosto 2020 Persona & Danno ha registrato oltre 241.000 visite.

Articoli correlati