Risarcire sino in fondo le vittime,
proteggere le persone fragili, far respirare i nuovi diritti

/ matrimonio, famiglia di fatto

11/05/17

Assegno divorzile: la fine di un'epoca. Un'analisi senza toga! - Maria Beatrice Maranò

Assegno divorzile: la fine di un'epoca.
Un'analisi senza toga! 

Con la sentenza pubblicata ieri la n.11504 del 2017, Relatore Dott Antonio Pietro Lamorgese , si mette fine ad un'epoca , il criterio dell'autosufficienza e non quello del tenore di vita, diventa il parametro per l'assegno divorzile e l'autosufficienza va valutata con riferimento a cespiti mobiliari , immobiliari, attività' lavorativa e possibilità di procurarsela. Tanti i commenti dei tecnici del diritto che fioccano per ogni dove, e così la mia è una riflessione di persona più che di giurista. Da donna che ha ...

leggi tutto ›
 

05/01/17

Il Tribunale per i Minorenni di Milano non consente l’adozione in casi particolari ai conviventi – di Valeria Cianciolo

“È difficile sentire la mancanza di un figlio che non hai mai vissuto” ha detto prosaicamente  nel corso di un’intervista un uomo navigato come Flavio Briatore.

In effetti è così. Un figlio è tuo se lo cresci, lo sgridi se non mangia, sporca con i pennarelli i muri appena imbiancati e lo aiuti a fare i compiti. Il resto è letteratura da Liala.

Una sentenza dell’ottobre 2016 del TM meneghino solleva alcune perplessità.

Sebbene la sentenza sia puntuale e articolata, mi pare rigida e formale.

Ma proviamo a riassumere il fatto.

Un uomo avviava una stabile convivenza con un ...

leggi tutto ›
 

23/11/16

Convivenza come coniugi ed ordine pubblico. Gli Ermellini confermano le Sezioni Unite del 2014 - di Valeria Cianciolo


Convivenza come coniugi ed ordine pubblico. Gli Ermellini confermano le Sezioni Unite del 2014 - di Valeria Cianciolo

La convivenza come coniugi, intesa quale elemento essenziale del « matrimonio-rapporto », che si manifesti come « consuetudine di vita coniugale comune, stabile e continua nel tempo ed esteriormente riconoscibile attraverso corrispondenti, specifici fatti e comportamenti dei coniugi, e quale fonte di una pluralità di diritti inviolabili, di doveri inderogabili, di responsabilità anche genitoriali in presenza di figli, di aspettative legittime e di legittimi affidamenti degli stessi come c ...

leggi tutto ›
 

13/11/16

Il cane nuovo soggetto di diritto – Valeria Cianciolo

Nota a Tribunale di Roma, 15 marzo 2016 n. 5322

Prima o poi doveva succedere che un Tribunale pronunciasse un provvedimento avente ad oggetto l’affidamento di un animale domestico!

Viene da ridere? Forse.

Ma non si può negare che, oggi, il ruolo riconosciuto agli animali all’interno della società, stia subendo un profondo mutamento. La stessa decisione di prenderne uno, un tempo legata quasi esclusivamente alla funzione che quell’animale era capace di svolgere (lavorare nei campi, cacciare, fare la guardia), è in genere connessa alla sola esigenza di avere una compagnia. ...

leggi tutto ›
 

25/10/16

E' trascrivibile in Italia l'atto di nascita di un figlio nato da due madri - Cass. Civ. 19599/2016 - Carla Nicoletti

L’atto di nascita del figlio di due madri omosessuali redatto in Spagna non è contrario all’ordine pubblico inteso nella sua accezione europea ed internazionale.

Il caso è di particolare interesse: due donne, sposatesi in Spagna, decidono di avere un figlio. Una delle due dona l’ovulo che, fecondato da gamete maschile terzo, viene impiantato nella moglie mediante procreazione medicalmente assistita.

Il figlio, cittadino spagnolo, viene registrato all’anagrafe iberica con i cognomi di entrambe le madri.

Queste ultime, nel frattempo divorziatesi, chiedono la trascrizione dell’atto di nasci ...

leggi tutto ›
 

19/10/16

Sexting, dovere di fedelta’nel matrimonio e riservatezza - Maria Zappia

Come noto, tra gli obblighi derivanti dal matrimonio sanciti dall’art. 143 cc. vi è quello della fedelta’ da intendersi “ non soltanto come astensione da relazioni sessuali extraconiugali, ma anche come impegno a non tradire la fiducia reciproca, sia sul piano della dedizione fisica sia sul piano spirituale”.

La pronuncia rapporta la nozione di fedeltà coniugale a quello di lealtà, e dunque, nel bilanciamento dell’interesse all’unita’ familiare vengono imposti sacrifici alle scelte individuali ...

leggi tutto ›
 

02/09/16

7 anni dopo la compagna ci ripensa: lui non è il vero padre - Trib. Bologna, sez. I, 16 dicembre 2014 n. 3607 - Daniela Ricciuti

Obblighi di correttezza e lealtà tra conviventi (o ex conviventi) legati dal fatto di essere genitori - Violazione di tali doveri - Responsabilità della madre - Illecito endofamiliare - Risarcimento del danno (esistenziale) da scoperta di non essere il padre

 

Si segnala un'interessante sentenza, ora passata in giudicato, in tema di disconoscimento di paternità nell'ambito di un rapporto di convivenza more uxorio, poi cessato.

La decisione è degna di nota in quanto p ...

leggi tutto ›
 

07/08/16

Poligamia legale come le unioni civili: non è provocazione, è realtà - Riccardo Mazzon

La "Cirinnà" propone varie mutazioni lessicali ma un solo concetto: solo la persona che si accoppia può aspirare all'ambito titolo di "parte dell'unione civile": perchè due persone e non tre (o più)? La limitazione non ha ragion d'essere ed è palesemente anticostituzionale

Il comma primo dell’articolo 1 del Decreto Cirinnà recita che “Due persone maggiorenni, anche dello stesso sesso, di seguito denominate «parti dell’unione civile», possono contrarre tra loro un’unione civile per organizzare la loro vita in comune”.

...
leggi tutto ›
 

26/07/16

Matrimonio con straniero via Skype è valido - Cass. 15343/2016 - Valeria Mazzotta

Matrimonio celebrato tra un italiano e uno straniero via Skype: la modalità è anomala, ma il matrimonio va trascritto se è valido secondo la legge straniera, se non ci sono profili di contrarietà all'ordine pubblico.

 

 

 

È valido anche in Italia il matrimonio celebrato via skype tra la donna italiana e il cittadino straniero. Ciò che conta è la validità dell’unione nel Paese straniero che, automaticamente, comporta la legittimità del matrimonio anche nel nostro Paese, non ostandovi alcun problema di ordine pubblico.

Lo ha stabilito dalla Cassazione con la sentenza n. 15343/1 ...

leggi tutto ›
 

24/06/16

La famiglia di fatto e le unioni civili. Apunti sulla recente legge – Francesco Gazzoni

l. La famiglia di fatto. - La L. 16/76 disciplina, all’art. 1 n. 36 ss., la convivenza tra persone maggiorenni unite stabilmente da legami affettivi di coppia e di reciproca assistenza morale e materiale, non vincolate da rapporti di parentela, affinità o adozione, da matrimonio o da unione civile.

Ferma restando la sussistenza degli altri presupposti, per il solo accertamento della stabile convivenza si fa riferimento alla dichiarazione anagrafica di cui all’art. 4 e alla lettera b) del comma 1 dell’art. 13, D.P.R. 89/223 [già così Cass. 2005/8976, Giur. it. 2005, 2273]. A prescindere da tal ...

leggi tutto ›
 

19/05/16

Vincolo di fedeltà nel matrimonio alla luce delle unioni civili - Luca Leidi

E’ da poco entrata a far parte del nostro Ordinamento la legge sulle unioni civili (anche se si attende ancora la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale). Il testo del D.D.L. n.2081, intitolato “Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze”, è stato infatti approvato anche dal Senato l’11/5/2016 (1).

Con ogni probabilità tale Legge è destinata a far discutere, in positivo ed in negativo, ma è sicuramente motivo di vanto per lo Stato italiano, il quale, seppur con estrema lentezza rispetto a vari ...

leggi tutto ›
 

14/05/16

Ai confini del diritto: unioni civili e legge Cirinnà. Legislatore fai da te? Haiaiai!!! – Maria Rita Mottola

Abstract – E' stata votata al Camera la cd legge sulle unioni civili. Chiunque l'abbia letta si rende conto che è un guazzabuglio di parole in libertà, priva di ogni serio collegamento con l'intero ordinamento. Sembra aver scontentato tutti: i cattolici, la destra (almeno all'apparenza), le organizzazioni LGBT, i vescovi, il popolo delle famiglie. Perché mai è diventata una priorità? Questa è la vera domanda.

ANTEFATTO - La camera dei deputati ha votato la legge sulle unioni civili, dopo l'immancabile voto di fiducia. Abbiamo già parlato dell'argomento sulle pagine di questa rivista. htt ...

leggi tutto ›
 

12/05/16

Le Unioni Civili sono legge - di Valeria Cianciolo

Le Unioni Civili sono legge - di Valeria Cianciolo  

 

“Dovrebbe importare qualcosa, allo Stato, dell’orientamento sessuale dei suoi cittadini? No. Questi dovrebbero essere tutti uguali e, in questa uguaglianza, sostanzialmente anonimi. In pratica, invece, c’è un cittadino che è meno uguale degli altri perché, se vuole, non può sposarsi”.

Sono le parole usate da V. Lingiardi in un suo libro di circa dieci anni fa[1]

Verissimo. Nelle vicende private lo Stato non deve entrare. Eppure c'è qualcosa di m ...

leggi tutto ›
 

08/03/16

Le unioni civili: storia di un'infedeltà – Giovanni Iorio

Carlo arrivò presso lo studio dell’Avv. Petronio, in una traversa di via Cappuccini, alle 18,30. Amava la puntualità, anche se era convinto che Publio non lo avrebbe ricevuto prima di una ventina di minuti. Era venerdì pomeriggio: il momento in cui occorreva mettere a posto l’ufficio e sbrigare le ultime questioni, fare le telefonate più urgenti, inventarsi una scaletta per la settimana successiva. La frenesia, del resto, era nell’aria a Milano, affannata, verso il traguardo del Natale del 2017, sin dai primi giorni di dicembre.

“Buona sera Maria, l’avvocato è impegnato?”

“Buona sera a lei, sig. ...

leggi tutto ›
 

27/02/16

“AI CONFINI DEL DIRITTO: AMORE O POTERE?” – Maria Rita MOTTOLA

Abstract – E' stata votata al Senato il disegno di legge già Cirinnà. E' un chiaro esempio di funambolismo politico e giuridico, una assurdità che ha messo in luce ancora una volta, ma in modo chiaro e sconvolgente, il distacco siderale tra classe dirigente e il popolo sovrano, la mancanza di rispetto dei processi democratici e delle istituzioni, l'assenza di collegamento tra le scelte del Governo e del Parlamento e l'elettorato al quale almeno in astratto dovrebbero fare riferimento. Una norma diretta a regolamentare i diritti di una minoranza mette in evidenza come l'attuale modalità di esercitare il potere è quanto ...

leggi tutto ›
 

15/02/16

“SEMPRE MENO GENTE SI SPOSA IN CHIESA” – Maria Rosa PANTÉ

Da Trieste arriva la notizia che sono notevolmente diminuite le coppie che decidono di sposarsi in Chiesa.
A me pare una buona cosa. Il matrimonio è un contratto, lo sappiamo tutti, e un contratto sancito in Chiesa a me suona male.

Io sono contro il matrimonio in Chiesa perché mi pare che un contratto sia cosa che non attiene poi molto al sacro, ma al civile. Alla vita sociale. Al limite alla vita politica, nel senso di vivere insieme, il patto sociale allo stato base è la famiglia.

Purtroppo credo che la maggior parte delle persone invece non si sposi più in Chiesa non per troppo rispetto del sacro. piu ...

leggi tutto ›
 

09/02/16

Convivenza more uxorio e lavoro subordinato - Cass. 1266/16 - Andrea Castiglioni

- convivenza more uxorio e lavoro subordinato

- obbligazioni naturali e principio di proporzionalità

- indennizzo a favore del compagno lavoratore

 

Una convivente uxorio lavora in modo continuativo, con prestazione di lavoro subordinato, dell'azienda del proprio compagno/imprenditore.

Considerato che il frutto del lavoro ha comportato un arricchimento esclusiva ...

leggi tutto ›
 

08/02/16

“FAMIGLIE, DIVERSAMENTE UGUALI. FAMIGLIE EVERY DAY” – Conchita NICOLAO

Mi sorge un dubbio: sarò arrivata anch’io a Frittole?

Stupita, mi sento catapultata nel “millequattrocento, quasi millecinquecento..”, come Roberto Benigni e Massimo Troisi nel film “Non ci resta che piangere”?

Pensavo che in uno stato laico l’oscurantismo e la religiosità reazionaria fossero cose passate: evidentemente sbagliavo.

Solo qualche anno fa, facendo leva su altre insicurezze, partivano crociate contro il burqa ed il niqab, tacciati di essere segni di fanatismo, integralismo, discriminazione di genere.

Ora il leitmotiv è la famiglia naturale, l’unica che possa generare la ...

leggi tutto ›
 

27/01/16

"IL MATRIMONIO NON E' UNA PATENTE D'AMORE" - Alessio ANCESCHI

Sul tema del matrimonio omosessuale mi sono già ampiamente espresso sulle pagine di questo sito nel mio articolo "Matrimonio omosessuale: La famiglia non esiste per tradizione ma per natura" del 11 febbraio 2015.

Il tema è "caldo" già da parecchio tempo e l'impressione è che fin che non si arrivi ad estendere il matrimonio anche agli omosessuali qualcuno riterrà sempre che tale mancato riconoscimento costituisca una gravissima violazione dei diritti umani.

Eh sì ... perché una società che ha già tutto tranne la consapevolezza della propria libertà diventa una società egoista anche in un periodo, come q ...

leggi tutto ›
 

27/01/16

"DECRETO CIRINNA’: CRONACA DI UN’ANTICOSTITUZIONALITA’ ANNUNCIATA?" - Riccardo MAZZON

varie mutazioni lessicali ma un solo concetto: solo la persona che si accoppia può aspirare all'ambito titolo di "parte dell'unione civile"

perchè due persone e non tre (o più)?

la limitazione non ha ragion d'essere ed è palesemente anticostituzionale

Il comma primo dell’articolo 1 del Decreto Cirinnà recita che “Due persone maggiorenni, anche dello stesso sesso, di seguito ...

leggi tutto ›
 
Joomla SEO powered by JoomSEF

Associazione Persona e Danno C.F. 90107070329 | Tutti i diritti riservati © 2013-2016 - Realizzazioni Web Altavista - Web Agency | admin - Informativa Cookies

CSS Validity XHTML Validity
exsigma